Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

“Città di Caterina Sforza”, l'amata signora di Forlì come volano per il turismo e la cultura

 

Caterina Sforza, Signora di Forlì, racchiude sia nel personaggio che nel periodo storico di riferimento opportunità fino ad ora inespresse. Carisma, forza, creatività e cultura fanno di lei un simbolo perfetto per la nostra città. Un simbolo ricco di suggestioni e di opportunità che possono essere colte e valorizzate sul piano culturale anche economico per tante attività artigianali e commerciali del nostro territorio. CNA Forlì-Cesena lancia il sasso e propone di lavorare a un progetto di comunità, sul tema “Forlì, città di Caterina Sforza”, che coinvolga diversi attori sul territorio: a partire dalle istituzioni, per arrivare alle imprese e alle associazioni. Obiettivo è creare, in collaborazione con diversi partner, un circuito cittadino di promozione, valorizzazione e attrazione turistica nell’accezione più ampia, dando visibilità sia ai prodotti tipici, di merchandising e ai saperi artigiani che ai servizi legati all’ambito turistico e culturale del territorio.

Il progetto è stato presentato mercoledì da Federico Bellini, drammaturgo; Gianfranco Boattini, Orto del Brogliaccio; Monica Sartini, presidente CNA Forlì città e Marco Viroli, storico. I primi step per promuovere questo progetto si svilupperanno già nelle prossime settimane. Un evento il 4 dicembre sarà l’occasione per presentare il progetto alla città di Forlì, alla giunta comunale e alle istituzioni interessate, con protagoniste le imprese di CNA.

Il progetto sta raccogliendo l’interesse di diverse realtà del territorio tra cui l’Orto del Brogliaccio che, sotto la consulenza storica puntuale e rigorosa di Marco Viroli, sta progettando uno spettacolo teatrale dedicato a Caterina Sforza, con la collaborazione di Federico Bellini, drammaturgo e regista forlivese. Lo spettacolo sarà costruito con un metodo partecipativo nei prossimi mesi attraverso un laboratorio aperto gratuito di otto incontri. Si cercano attori e varie figure artistiche tra cui assistenti per scenografi, costumisti e light designer. Lo spettacolo rientrerà nel programma del CNA Day di CNA Forlì città, iniziativa che negli ultimi anni si è connotata con proposte che mixano momenti conviviali a contenuti formativi. Quest’anno, il filo conduttore è come la conoscenza del territorio e delle sue eccellenze a 360 gradi possa essere una chiave di volta per attivare nuove progettualità, anche da parte di chi fa impresa.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ForlìToday è in caricamento