Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arrestato il rapinatore della farmacia, tradito dall'abbigliamento appariscente

Il malvivente si era preso la libertà di mettere come immagine del suo profilo Facebook lui stesso fuori dalla caserma dei carabinieri di Forlimpopoli con la scritta ‘Acab’

 

Ci sono voluti solo un paio di giorni di indagini serratissime per trovare il responsabile della rapina alla farmacia ‘Tognoli’ di Forlimpopoli, avvenuta lunedì scorso intorno alle 13. Un malvivente solitario è entrato quando nel punto vendita non vi era nessuno se non la farmacista. Stringendo una pistola in pugno, ha prima strattonato la farmacista, poi ha arraffato tutto il denaro in cassa, circa 400-500 euro, per fuggire pochi istanti dopo. Una rapina cruenta, sia per l’esibizione di un’arma (che poi si è rivelata una replica) sia perché il soggetto ha messo le mani addosso alla vittima con la pistola nell’altra mano.

Il malvivente non è riuscito a “gabbare” i carabinieri della stazione di Forlimpopoli e del nucleo operativo della compagnia, guidati dal tenente Gino Lifrieri che subito hanno pensato ad una vecchia conoscenza, un uomo italiano di 29 anni, da tempo residente a Forlimpopoli con la famiglia. Così vecchia conoscenza che il soggetto si era preso la libertà di mettere come immagine del suo profilo Facebook lui stesso fuori dalla caserma dei carabinieri di Forlimpopoli con la scritta ‘Acab’, un acronimo che contiene offese alle forze dell’ordine.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ForlìToday è in caricamento