Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Canti, inno d'Italia e saluto romano finale: i "nostalgici" ricordano la Marcia su Roma

I partecipanti, arrivati con mezzi propri e pullman da diverse regioni d'Italia, si sono dati appuntamento in Piazza Sant'Antonio

 

Nessun problema d'ordine pubblico. Erano circa 2mila i "nostalgici" a celebrare domenica mattina, nel giorno del 74esimo anniversario della Liberazione di Predappio, la ricorrenza della 'Marcia su Roma', che il 28 ottobre 1922 portò al potere Benito Mussolini. I partecipanti, arrivati con mezzi propri e pullman da diverse regioni d'Italia, si sono dati appuntamento in Piazza Sant'Antonio per poi formare un corteo che, portando a braccio un tricolore di oltre una decina di metri e alcuni striscioni, ha raggiunto il vicino cimitero di San Cassiano dove si trova la cripta della Famiglia Mussolini, riaperta dopo alcuni lavori.

Il peggioramento delle condizioni atmosferiche, con vento e scrosci di pioggia, hanno indotto ad accelerare la fine della manifestazione. Il corteo è stato presidiato da Polizia, Carabinieri e Polizia Municipale. I "nostalgici" hanno preso quindi d'assalto i negozi di Predappio specializzati in souvenir e abbigliamento dedicati al Duce, oltre a bar e ristoranti della zona.


Potrebbe Interessarti

Torna su
ForlìToday è in caricamento