rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Animali

Regalare un animale a Natale è davvero una buona idea?

Cosa significa regalare un amico a quattro zampe e quando è meglio non farlo? Scopriamo tutte le conseguenze legate a questa scelta

Regalare un animale a Natale è davvero un gesto d’amore? Purtroppo, spesso si fanno scelte avventate, senza pensare all’impegno e a cosa comporta convivere con un animale domestico. Scegliere di regalare un pet a Natale deve essere una scelta ragionata, consapevole e davvero ben ponderata.

Regalare un animale: cose da valutare prima

Prima di regalare un animale a Natale, ma anche per altre ricorrenze, è opportuno valutare tanti elementi in modo da capire se davvero si sta facendo la scelta più giusta.

Le prime cose a cui prestare attenzione è se davvero la persona a cui vogliamo regalare un pet, desidera prendersi cura di un animale; se ha sufficiente spazio in casa per accudirlo e, soprattutto, se non si tratta di una semplice richiesta da parte di un bambino. In tal caso, è meglio evitare perché un bimbo non potrà mai da solo prendersi cura di un cane o un gatto.

Altro elemento da valutare è lo stile di vita del destinatario del regalo: cerca di capire se trascorre troppo tempo fuori casa, se ha la possibilità, anche economica, i mezzi e il tempo per condividere il proprio spazio con Fido, e se è preparato psicologicamente a convivere con un altro essere vivente.

Gli errori da evitare assolutamente quando si vuole adottare un cane

Regalare un animale: perché è meglio non farlo

Regalare un animale a Natale è una scelta che va presa seriamente, se il regalo è fatto solo per compiacere qualcuno è opportuno evitare. Inoltre, è importante ricordare che i pet non sono oggetti o pacchi regalo, perciò regalarli solo per soddisfare un “bisogno momentaneo” senza fare le giuste valutazioni, può rivelarsi dannoso e a farne le spese sono sempre e solo i nostri amici a 4 zampe.

Accogliere un animale in casa significa farsi carico di un impegno grande, costante e duraturo; di conseguenza, il nostro consiglio è di non regalare mai un animale, non solo a Natale.

regalare-gatti-natale-3

Regalare un pet a Natale: conseguenze

Regalare un pet a Natale se il ricevente non può effettivamente prendersene cura, si collega a uno dei problemi più diffusi dopo l’abbandono, ossia la rinuncia di proprietà.

Di cosa si tratta? Possiamo definirlo come abbandono legalizzato; questa pratica è attuata nell’esclusivo interesse del cane se si verifica dopo il decesso del proprietario, oppure in caso di gravi difficoltà a prendersi cura del pet. Purtroppo, però, sempre più spesso si ricorre alla rinuncia di proprietà perché non si riesce ad accudire il pet in modo adeguato, poiché si è sottovalutato l’impegno che richiede adottare un cane o un gatto.

Questa difficoltà nella gestione dell’amico a 4 zampe non dipende dall’animale, che non ha alcuna colpa, bensì da una scelta mal ponderata e sbagliata da parte dell’essere umano, che non ha capito cosa davvero significhi adottare e accogliere un animale in famiglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regalare un animale a Natale è davvero una buona idea?

ForlìToday è in caricamento