Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

Sfida creativa sul tema dell’ironia: torna il concorso per i giovani artisti

Il concorso vedrà una suddivisione in due classi di artisti a seconda dell'età del partecipante, una prima “under 30” e una seconda “over 30”

L'oratorio di San Sebastiano nella foto

Aperto il bando per il premio a cadenza biennale "1502 - Premio giovani artisti - Emilia Romagna 2019", giunto alla sua seconda edizione. Il tema è l'ironia-gioco: possono partecipare i ragazzi tra i 18 e i 34 anni compiuti alla scadenza del bando, residenti o nati in Emilia Romagna. Il primo classificato di ogni categoria riceverà un premio in denaro di mille ciascuno. I due vincitori inoltre saranno protagonisti con le loro opere di una doppia personale all'oratorio di San Sebastiano. Gli artisti interessati a presentare la loro candidatura devono inviare la documentazione richiesta all'indirizzo di posta elettronica premio1502@comune.forli.fc.i entro il 31 gennaio 2019. Il concorso è realizzato con il sostegno della regione Emilia Romagna e dell’Unione dei Comuni della Romagna forlivese ed promosso dall’assessorato alla Cultura e alle Politiche Giovanili del Comune di Forlì, Unità Politiche Giovanili in collaborazione con l’associazione di promozione sociale [dif-fù-sa contemporanea].

1502, anche letto 1, 5, 0, 2 indica non solo la data di fine lavori dell'Oratorio di San Sebastiano, unico edificio interamente rinascimentale a Forlì e luogo in cui si terrà la mostra dei vincitori del premio, ma anche elementi strutturali del concorso: 1 il tema da seguire per la realizzazione delle opere, 5 gli esperti presenti in commissione, 0 i limiti di medium per l'opera, i 2(00) metri quadrati espositivi in cui verranno allestite le opere vincitrici.

Il tema della seconda edizione di 1502 è l’ironia-gioco: "l 'ironia - viene spiegato - non è mai fine a se stessa e spesso viene utilizzata come critica della società, evidenziando il parallelo ineludibile tra privato e pubblico, tra il piccolo mondo del singolo e i modus operandi propri di una cultura. L’ironia, che non va confusa con una bassa  derisione di individui, fenomeni e comportamenti umani, che non rientra nello spettro dello scherzo, ma resta a un livello discutibile soprattutto da un punto di vista etico, è una qualità interessante nell’artista di oggi che, se assume un atteggiamento scherzoso e giocoso, riesce a prendere distanza dagli schemi opprimenti del sistema artistico contemporaneo e a osservare se stesso e il suo lavoro, senza prendersi troppo sul serio e senza ostentare un’imbarazzante e inappropriata superiorità".

La partecipazione non pone limiti di medium: gli artisti potranno presentarsi, a titolo esemplificativo e non esaustivo, con un dipinto, una scultura, un disegno, ma anche una fotografia, un'illustrazione, un video, una performance e cosi via. L'unico limite sta nel numero delle opere presentabili, ovvero un opera; peso e dimensioni sono lasciate a valutazione dell'artista che dovrà provvedere  autonomamente al trasporto dell'opera tenendo conto e valutando la piantina dell'Oratorio di San Sebastiano. Il concorso vedrà una suddivisione in due classi di artisti a seconda dell'età del partecipante, una prima “under 30” e una seconda “over 30”. L'esito della selezione determinerà un vincitore per la prima categoria ed un vincitore per la seconda. Per ulteriori informazioni è possibile collegarsi al portale https://www.informagiovani.comune.forli.fc.it o https://www.giovaniaforli.comune.forli.fc.it.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfida creativa sul tema dell’ironia: torna il concorso per i giovani artisti

ForlìToday è in caricamento