Attualità

Cultura, nasce l'associazione "Amici di Nicola Chiaromonte"

L'associazione, illustrano Marta Herling, Masssimo Teodori e Cesare Panizza, "vuole avere e avrà un respiro transnazionale"

Un'associazione nel nome di Nicola Chiaromonte. La nuova realtà si è costituita presso la Fondazione Alfred Lewin – Biblioteca Gino Bianco di Forlì allo scopo di "valorizzare la figura e il pensiero di Nicola Chiaromonte (Rapolla 1905 – Roma 1972) e offrire un luogo di riflessione attorno ai temi che gli erano cari. In particolare, essa si propone – attraverso iniziative editoriali, di studio e divulgative – di accompagnare l'interesse che finalmente si sta oggi consolidando attorno all'opera di uno degli intellettuali italiani del nostro Novecento fra i più stimati a livello internazionale, eppure a lungo, per tante diverse ragioni, dimenticato in Italia".

L'associazione, illustrano Marta Herling, Masssimo Teodori e Cesare Panizza, "vuole avere e avrà un respiro transnazionale, come peraltro ebbe l'azione intellettuale di Nicola Chiaromonte in vita. Ne fa fede il comitato promotore, composto da: Alfonso Berardinelli, Adriana Montini Bianco, Catherine Camus, Roselyne Chenu, Goffredo Fofi, Marta Herling, Adam Michnick, Massimo Teodori, Michael Walzer cui va aggiunto Wojciech Karpinski, scrittore polacco recentemente scomparso".

La scelta della sede non è causale: "la Fondazione Alfred Lewin/Biblioteca Gino Bianco e la rivista "Una città" sono da anni impegnate in un'azione di stimolo alla riflessione storica attorno alla figura di Nicola Chiaromonte, ai suoi sodali – innanzitutto il suo "maestro" Andrea Caffi – e in genere a quella tradizione del socialismo libertario, antitotalitario e federalistico cui Nicola Chiaromonte con il suo appassionato e al tempo stesso disincantato umanesimo appartenne. Grazie alla mediazione di Gino Bianco, cui è dedicata la biblioteca forlivese, la Fondazione Alfred Lewin – con un passaggio di consegne ideale nella preservazione della memoria di Nicola Chiaromonte – costudisce per volontà della vedova di Chiaromonte, Miriam Rosenthal, gran parte della sua biblioteca privata, cui si aggiunge un importante fondo archivistico, relativo in particolare ad Andrea Caffi". Qui la presentazione: https://youtu.be/1AF32cnSiT8

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura, nasce l'associazione "Amici di Nicola Chiaromonte"

ForlìToday è in caricamento