menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

L’Open Day del 23 aprile sarà un appuntamento gratuito, online, e aperto a tutta la città

Più di mille i professionisti fundraiser, coloro che sono specializzati in raccolta fondi per il nonprofit e gli enti pubblici, formati in 20 anni dal Master in Fundraising dell’Alma Mater Studiorum del Campus di Forlì. Nato nel 2001, grazie alla direzione di Valerio Melandri, il Master è oggi riconosciuto uno dei migliori dell’Università di Bologna e l’unico in Italia a contare un placement per i suoi studenti così alto a 6 mesi dal diploma. "Il Master in Fundraising genera impatti veri che producono Cambiamento - spiega Melandri, direttore del Master -. Fare il Master di Forlì significa partecipare al primo e più importante corso universitario dedicato al mondo del fundraising italiano. Un corso che mette al lavoro nel Terzo Settore il 92% dei suoi studenti entro 6 mesi dal diploma".

Non solo quindi un semplice corso, ma un coacervo di esperienze, che in 20 anni di lavoro ha fatto nascere a Forlì anche il Festival del Fundraising (la terza più grande conferenza di fundraising al mondo), il Nonprofit Day (con quasi 5.000 partecipanti nell’ultima edizione di marzo) e soprattutto (unico caso in Italia), un Careers Service dedicato agli studenti e agli ex-studenti che insegna loro come proporsi nel mondo del lavoro, e incrocia “ad personam” domanda e offerta di lavoro. Lavorare nel nonprofit significa mettere a disposizione le proprie competenze per una Buona Causa. E il Terzo Settore cerca di continuo professionisti da inserire dentro le proprie realtà. Persone formate che sappiano anticipare le idee e trovare nuove soluzioni per sostenere la nonprofit. 

“La raccolta fondi non è un’attività che si improvvisa, non è un’attività frettolosa e non è solo la richiesta esplicita di denaro", sono le parole, con cui ogni anno, il direttore Melandri apre le lezioni al Master, un percorso di 270 ore di formazione, un programma didattico curato nel dettaglio e i migliori professionisti del settore in qualità di docenti. Il master conta tra i suoi sostenitori, oltre a Lavazza, tante realtà del territorio, come Mpp Assicurazioni, Unica Reti, Fondazione Dino Zoli, L.T.M. srl e la famiglia Alessandrini, che credono nella formazione di giovani professionisti e finanziano le borse di studio per diventare fundraiser e lavorare nel nonprofit.

In questi ultimi due anni di pandemia, il Master ha sperimentato una nuova strada riscuotendo un grandissimo successo: una didattica fluida, tra online dal vivo e in streaming che ha permesso di formare fundraiser in tutta Italia e Oltreoceano.  E la ventesima edizione prevede altre novità che saranno presentate già all’Open Day del 23 aprile. L’open day del 23 aprile sarà infatti un appuntamento gratuito, online, e aperto a tutta la città per presentare ufficialmente la 20° edizione dell’unico Master universitario italiano dedicato alla raccolta fondi, con sede a Forlì. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento