Forlimpopoli, Chiesa del Carmine piena per il secondo appuntamento de "L'abbejazzario"

Prossimo appuntamento lunedì, per la serata dedicata a Roberto Visani, alla scoperta del be bop insieme al quintetto composto da Rossella Cappadone (voce), Emiliano Pintori (piano), Stefano Bedetti (sax), Stefano Senni (contrabbasso) e Marco Frattini (batteria)

Pieno successo anche per il secondo appuntamento della nuova rassegna musicale "Abbejazzario" promossa dall'associazione "Dai de jazz" di Forlimpopoli, in collaborazione con l'Amministrazione comunale, presso la Chiesa del Carmine di via A. Saffi. La rassegna, come rivela il titolo, si propone di raccontare attraverso dei racconti-concerto alcune tappe e protagonisti fondamentali della musica jazz illustrando anche con il ricorso ad aneddoti e citazioni dalle memorie dei protagonisti la cultura che ha prodotto e favorito l'evoluzione di questa musica. Il primo appuntamento, a metà dicembre, aveva già richiamato molto pubblico, ma l'appuntamento di ieri sera ha avuto ancora maggiore successo, con oltre cento spettatori a riscoprire l'età delle big bands e ad applaudire il quartetto composto da Michele Francesconi al piano, Fabio Petretti al sax, Paolo Ghetti al contrabbasso e Stefano Paolini alla batteria. E ovviamente Francesco Giardinazzo in veste di narratore. Prossimo appuntamento lunedì, per la serata dedicata a Roberto Visani, alla scoperta del be bop insieme al quintetto composto da Rossella Cappadone (voce), Emiliano Pintori (piano), Stefano Bedetti (sax), Stefano Senni (contrabbasso) e Marco Frattini (batteria).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I suoi nudi artistici fanno il giro del mondo, ma lei ha scelto Forlì: "La Romagna mi ha adottata"

  • Rapinatore armato dal dentista: arraffa l'anestetico, chiede scusa e lascia pure il "pagamento"

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • Le rubano una bici elettrica, coppia finisce nel mirino della Polizia

  • Non si vedeva da alcuni giorni, trovata senza vita in casa: addio alla storica bidella

  • Pizza napoletana per la ricerca contro il Coronavirus: "Divieto ai cinesi? Chiedo scusa"

Torna su
ForlìToday è in caricamento