rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
La manifestazione

Il forlimpopolese Simone Montaletti trionfa nella più importante gara europea di metal-detector

In piazza Costa grande spettacolo per un’edizione finalmente baciata dal sole

Va a Forlimpopoli la settima edizione del “Garrett Contest, la più importante gara europea di metal-detector che si è svolta domenica in piazza Costa a Cesenatico. Dopo quattro manche e due semifinali, nell’atto conclusivo della rassegna, Simone Montaletti - con 26 target raccolti - si è imposto nella finalissima davanti a Giovanni Zoboli (24 gettoni) e a Giorgio Uguccioni, che si è aggiudicato il terzo gradino del podio vincendo lo “spareggio” ad estrazione con Cosimo Caragiuli che, come lui, aveva messo in saccoccia 21 target. Al 5° posto, sempre per sorteggio, Franco Montaletti (padre del vincitore Simone) ha preceduto Christian Pamico.  

Questi dunque gli esiti una grande giornata consacrata all’hobby del metal-detector, che ha portato a Cesenatico oltre 250 appassionati provenienti da tutte le regioni italiane.  Dopo diverse edizione bagnate dalla pioggia, tra l’altro, domenica a Cesenatico splendeva il sole e dunque, dopo tanti anni, il “Garrett Contest” si è svolto nel suo programma completo, comprese le attesissime coreografie del corpo di ballo che quest’anno erano affidate a quattro bellezze al sabor latino: la splendida argentina Belen Carreras, la modella e ballerina brasiliana Eliane Festa, l’italo-ungherese Daniela “Dudù” Andreani e la “regina del samba” Rubia Maia Maravilha. 

Alla consolle della manifestazione la Securitaly, azienda leader in Italia nella commercializzazione di metal-detector che - con il patrocinio del Comune di Cesenatico e della Cooperativa Bagnini della Riviera - ha allestito una settima edizione davvero indimenticabile. La gara cesenaticense si è svolta, come detto, sulla spiaggia libera davanti al grattacielo, in un "campo gara" di circa 3500 metri quadrati. Scopo della contesa era quello di trovare i gettoni precedentemente sotterrati sotto la sabbia (al massimo a 10-15 centimetri di profondità). 

La gara è stata suddivisa in 4 turni di qualificazione (che si svolte alla mattina della domenica), due semifinali e una gara finale in programma nel pomeriggio dalle ore 15.30. Alla competizioni potevano partecipare tutti i cercatori a prescindere dal livello di esperienza o dal modello di metal detector posseduto. Inoltre, ai margini del campo di gara, è rimasta sempre attiva una vasta area bambini dove anche i più piccoli hanno potuto cimentarsi nella ricerca con metal detector, seguiti dallo staff di Detectorshop. Ricchi i premi in palio, ma il vero “bingo” della giornata è stato centrato da Alessandro Basone, il fortunato partecipante che si è aggiudicato, nell’attesissimo sorteggio finale, un Garrett Axiom del valore commerciale di 5mila euro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il forlimpopolese Simone Montaletti trionfa nella più importante gara europea di metal-detector

ForlìToday è in caricamento