rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Attualità

Il gruppo corale di Castrocaro Terme e Terra del Sole canta per don Tedaldo Naldi e don Oreste Ravaglioli

Il programma prevede brani di musica antica, rinascimentale e romantica, accompagnati all’organo dal maestro don Rino Giunchi

Il gruppo corale di Castrocaro Terme e Terra del Sole canta per don Tedaldo Naldi e don Oreste Ravaglioli. Sabato, alle 21, nella chiesa dei Santi Nicolò e Francesco a Castrocaro, il coro diretto dal maestro don Marino Tozzi si esibirà nel “Concerto per Ricordare”. Già presentato l’8 dicembre scorso a Rocca San Casciano, nella chiesa parrocchiale di Santa Maria delle Lacrime, “lo spettacolo - scrive la portavoce del gruppo Maria Luisa Ravaioli - vuole rendere omaggio a due persone davvero speciali che ci hanno lasciato da poco”. Il programma prevede brani di musica antica, rinascimentale e romantica, accompagnati all’organo dal maestro don Rino Giunchi.

Scelti fra la miriade di pezzi che costituiscono il patrimonio musicale del Coro, ripercorrono nel tempo la sua ormai lunga storia. “Per questo evento – continua la corista - sono rientrati tanti vecchi cantori, perché il cantare insieme genera fra le persone un filo che difficilmente si spezza e alla prima occasione è bello riunirsi”. Don Tedaldo Naldi, originario di Rocca San Casciano e scomparso il 4 novembre 2021, fece nascere in maniera ufficiale il Coro nel 1964, nel periodo in cui era cappellano di Castrocaro, e l’ha diretto personalmente fino a che non è partito missionario per l’Argentina, cinque anni dopo. Don Oreste Ravaglioli, morto il 7 ottobre scorso, è stato cappellano e parroco di Castrocaro, “ma anche una presenza significativa nella vita quotidiana per tanti di noi”. Al sacerdote grande cultore di musica e alla collaborazione fattiva fra lui e don Marino, si devono i primi concerti della corale, le numerose trasferte e il tradizionale “Incontro di Cori”, che si è interrotto solo all’insorgere della pandemia.

“Era l’uomo per tutte le occasioni – ricorda la Ravaioli - presidente del sodalizio, animatore delle feste e delle svinature, il presentatore dei nostri concerti, il critico più severo delle esecuzioni, il custode degli spartiti, il miniaturista delle magnifiche pergamene, l’amico con cui discutere e poi fare pace, ma soprattutto un appassionato cantore”. Finché la salute glielo ha concesso, è sempre stato presente alle prove e alle esecuzioni. L’esibizione di sabato consentirà di ricordare con la musica anche coloro che non ci sono più, “insieme a tanti altri che ci precedono nei Cori Angelici”. Il gruppo corale di Castrocaro Terme e Terra del Sole è composto da una trentina di elementi. “Il ragguardevole livello di maturità musicale raggiunto – si legge sul sito della Pro Loco Terra del Sole” - è frutto di un vero e proprio cammino attraverso tutti i generi relativi alla musica per cori. Vi è tuttavia una preferenza per la polifonia rinascimentale e barocca, sia sacra che profana, senza trascurare il fondamentale approccio e studio del canto gregoriano”. Negli ultimi anni il Gruppo ha eseguito tre opere di grande impegno, quali la “Rappresentazione di Anima e Corpo di Del Cavaliere”, la “Barca di Venezia per Padova” di Banchieri (con sceneggiatura, costumi e strumenti d'epoca) e “Membra Jesu Nostri” di Buxtehude. Spiccano inoltre un Concerto di musiche perosiane inedite (frutto di un’accurata ricerca del prof. Amadori di Cesena) ed il “Gloria” di Vivaldi. La Corale ha in repertorio anche il Grande Concerto per l'inizio del nuovo Millennio, con la Messa K 220 di Mozart e il Te Deum di Utrecht di Haendel, senza dimenticare l’impegnativo “Canto gregoriano nella Divina Commedia”, proposto negli ultimi due anni. Il Gruppo ha sede nel Castello Romano a Terra del Sole. L’ingresso al “Concerto per Ricordare” di sabato nella chiesa dei Santi Nicolò e Francesco a Castrocaro, è gratuito

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il gruppo corale di Castrocaro Terme e Terra del Sole canta per don Tedaldo Naldi e don Oreste Ravaglioli

ForlìToday è in caricamento