rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Attualità

Il Rotary di Forlì accoglie il suo governatore: si parla dei progetti alimentari a favore dei bambini dello Zimbabwe

“Il Rotary nutre l’educazione” offre un sostegno concreto all’alimentazione e all’educazione di bambini dello Zimbabwe, uno dei Paesi maggiormente colpiti dal problema della carenza alimentare

Il Governatore del Rotary Distretto 2072, Luciano Alfieri, sarà in visita ufficiale al Rotary Club Forlì martedì alle 19.45 al Grand Hotel Forlì di Vecchiazzano, dove interverrà alla conviviale riservata ai soci. Nel corso della tradizionale visita annuale verranno presentati il programma e le attività del sodalizio forlivese, guidato nel 2022-2023 da Filippo Cicognani, i service da realizzare e quelli già svolti. Prima della conviviale Alfieri, che ha già ricoperto incarichi rotariani a livello distrettuale e nel Club di Guastall, sua città di origine, incontrerà il Consiglio direttivo del Club e i responsabili delle Commissioni che illustreranno le relazioni presentate per la nuova annata.

Il Governatore porterà anche le indicazioni e le linee guida del Rotary International, presieduto da Jennifer E. Jones, che ha scelto come motto dell’anno “Imagine Rotary – Immagina il Rotary”. Durante la serata sarà anche illustrato il progetto distrettuale 2022-2023 intitolato “Il Rotary nutre l’educazione”, con cui si offre un sostegno concreto all’alimentazione e all’educazione di bambini dello Zimbabwe, uno dei Paesi maggiormente colpiti dal problema della carenza alimentare. In collaborazione con “Rise Against Hunger” Italia, i Governatori italiani hanno promosso un’azione di impatto, coordinata sul territorio nazionale, per fornire 570.000 pasti a 2.850 bambini per un intero anno, con la particolarità che a ciascun pasto corrisponde la frequenza ad una giornata scolastica. Il progetto è entrato nel vivo lo scorso 9 ottobre, quando il presidente Cicognani e alcuni membri del sodalizio si sono ritrovati al Centro Agroalimentare di Bologna insieme a più di duecento rotariani per confezionare 57.000 pasti monodose.

"In questo modo i familiari saranno incentivati a mandarli a scuola, se non altro per offrire ai figli la possibilità di pranzare", ha affermato nell’occasione il Governatore, che nel bollettino mensile rotariano ha precisato la natura del progetto: "È un format di service che mette assieme nutrizione e formazione, aiuto internazionale e sviluppo economico, ben sintetizzato dalla frase insieme a un pasto vogliamo dare loro un futuro". Il service, quindi, ha come scopo l’alfabetizzazione, lo sviluppo economico delle comunità, la lotta alla fame e, come afferma il presidente Cicognani, "nutrire l’educazione ha un valore ed un impatto molto importante, perché la possibilità di consumare un pasto a scuola conduce i piccoli a frequentarla e ad evitare lo sfruttamento lavorativo a cui sono soggetti in molti Paesi".

Al Rotary Club Forlì, inoltre, è recentemente giunto un significativo riconoscimento da parte del Rotary International con l’attestato a firma del presidente 2021-2022, Shekhar Mehta, conferito per le azioni, le contribuzioni e i service effettuati nella scorsa annata, presieduta da Pierluigi Ranieri e, come si legge nella motivazione, per "aver aiutato il Rotary a servire per cambiare vite delle persone in tutto il mondo". Nelle scorse settimane presso l’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola, soci del Rotary Club Forlì hanno anche partecipato al SINS-SEFF (Seminario Istruzione Nuovi Soci - Seminario Distrettuale sull’Effettivo) dove vi è stato l’intervento del Governatore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Rotary di Forlì accoglie il suo governatore: si parla dei progetti alimentari a favore dei bambini dello Zimbabwe

ForlìToday è in caricamento