Attualità Santa Sofia

"L’acqua da salvare": la storia della diga di Ridracoli protagonista di un podcast

A far da filo conduttore tra le diverse interviste è Fulvio Cammarano, storico e docente all’Università di Bologna, che è anche protagonista degli altri due podcast

La storia dell’acqua in Romagna raccontata in 15 minuti: l’acquedotto romagnolo, la diga di Ridracoli, lo sforzo dell’Emilia-Romagna per difendere per tempo ambiente e natura. “L’acqua da salvare” è il podcast realizzato dal Servizio informazioni dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna diretto da Mauro Sarti e curati da Luca Molinari e Giulia Paltrinieri. “L’acqua da salvare”, che si inserisce nel più ampio progetto “50 anni. Una storia dell’Emilia-Romagna” (tre podcast dedicati alla nascita e alla crescita della Regione) è disponibile su Spreaker

Spotify, e racconta, appunto, la progettazione e la realizzazione di alcune delle principali opere idrauliche della Romagna nel XX secolo. A parlare, nelle dichiarazioni d’epoca, sono i protagonisti di quegli anni: gli allora presidenti della Regione Lanfranco Turci e Luciano Guerzoni che fortemente vollero e realizzarono il canale romagnolo e la diga, e Giovanni Spadolini, che nel 1988 da presidente del Senato inaugurò ufficialmente l’intero impianto idrico romagnolo liberando, disse “la Romagna dalla fame dell’acqua”. A far da filo conduttore tra le diverse interviste è Fulvio Cammarano, storico e docente all’Università di Bologna, che è anche protagonista degli altri due podcast: “I primi passi”, dedicato alla nascita della Regione, e “La lotta al terrorismo”, che racconta come le istituzioni reagirono agli anni di piombo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"L’acqua da salvare": la storia della diga di Ridracoli protagonista di un podcast

ForlìToday è in caricamento