La Giornata Mondiale del Diabete entra nelle abitazioni nell’anno del Covid-19

I volontari, grazie alla forza del passaparola, stanno raccogliendo le donazioni da parte dei loro contatti in cambio dei prodotti solidali

La Giornata Mondiale del Diabete del 2020 verrà ricordata perché in stretta relazione con l’emergenza Covid-19. Quest’anno infatti le tradizionali postazioni pubbliche in cui ricevere un prodotto solidale in cambio di una donazione nel giorno della ricorrenza del 14 novembre dovranno fare i conti con le misure di contenimento dell’emergenza e per questo non si faranno. Ma l’energia dei volontari non si è lasciata frenare, anzi, perché non solo in periodi ordinari il sostegno alle persone con diabete non può mancare, ma a maggior ragione in un anno complesso come questo. I volontari, grazie alla forza del passaparola stanno raccogliendo le donazioni da parte dei loro contatti in cambio dei prodotti solidali portando così la Giornata Mondiale del Diabete a casa di ogni donatore.

In cambio di una donazione si potranno scegliere tre tipologie di prodotti solidali accompagnano il donatore in una giornata tipo. Sono pensate per chi ama svegliarsi con l’aroma del caffè che riscalda la casa, “Il buongiorno si vede dal mattino”, per chi pensa ad un piatto che scaldi le fredde domeniche d’inverno e che porti allegria e buon umore, “Tutti a tavola”. E per chi ama la migliore verdura e frutta biologica di stagione “Bio tutta la vita!”. Il caffè solidale è la miscela “no sugar” dell’azienda Estados pensato ad hoc per l’evento, particolarmente amabile anche senza l’aggiunta di zucchero, la zuppa di legumi è la tradizionale zuppa ghiotta di BF Spa a cui si aggiunge la pasta di semola di grano duro antico del Senatore Cappelli a marchio Le Stagioni d’Italia, la cesta di frutta e verdura raccoglie l’eccellenza della frutta e verdura di stagione biologia a marchio Frutta Web, Apofruit.

"In questi mesi di emergenza sanitaria Covid-19 le persone con diabete sono state tra le più colpite, per questo abbiamo voluto che quest’anno la nostra Giornata Mondiale del Diabete avesse come protagonista ogni singolo donatore e che fosse costruita a sua misura - afferma Pierre Cignani, presidente di Diabete Romagna -. Quest’anno infatti saremo noi a entrare nel salotto di casa di chi ci vorrà accogliere. E lo faremo condividendo con i nostri donatori i momenti più preziosi della giornata e che più rendono speciale lo stare insieme, i momenti in cui ci si siede a tavola. Questa è l’occasione buona per diventare volontari dell’associazione, perché mai come quest’anno è il singolo contributo di ognuno che ci permette di continuare a portare avanti i nostri progetti".

Questi sono i riferimenti del sito di Diabete Romagna per effettuare la donazione e ricevere i prodotti solidali: https://bit.ly/gmd2020. Per diventare volontari e farsi promotori dell’iniziativa “La Giornata Mondiale del Diabete a casa tua” questo è il link di riferimento https://bit.ly/GMDacasatua e per contattare l’associazione al 388 161 3262 risponderà Silvia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Chiude supermercato in corso della Repubblica, ma non si spegne la vetrina e restano i servizi ai residenti

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • La sciagura del ciclista ucciso, "Era generoso e scherzoso". L'automobilista indagata per omicidio stradale

  • La rabbia del titolare del ristorante: "Lo Stato mi nega il ristoro, io riapro"

Torna su
ForlìToday è in caricamento