Nasce anche a Forlì l'Osservatorio nazionale sul diritto di famiglia: primo evento formativo in città

Prima iniziativa in città della neonata sezione di Forlì-Cesena dell'Ondif, l'Osservatorio nazionale sul diritto di famiglia. L'Ondif è un'associazione di avvocati e operatori del diritto di famiglia accreditata

Prima iniziativa in città della neonata sezione di Forlì-Cesena dell'Ondif, l'Osservatorio nazionale sul diritto di famiglia. L'Ondif è un'associazione di avvocati e operatori del diritto di famiglia accreditata e riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense come associazione maggiormente rappresentativa. L'appuntamento si è tenuto nella saletta di via Bruni, venerdì pomeriggio. Tema dell'evento formativo, particolarmente partecipato dagli avvocati della provincia, è la deontologia dell'avvocato familiarista, con specifico riferimento alla figura del minore.

Al convegno è  intervenuta il presidente del Tribunale di Forlì Rossella Talia, giudice funzionalmente competente nella materia del diritto di famiglia. Talia, nel suo intervento, ha posto l'accento sulla formazione degli operatori giuridici, e quindi dell'avvocatura, in questo settore del diritto, così delicato perché va a toccare minori e relazioni parentali , auspicando numerosi eventi futuri. La sezione di Forlì - Cesena dell'Ondif ha visto la luce grazie all'impegno di un nucleo di avvocati  tra cui l'avvocato Alessandra Bucchi (presidente) e l'avvocato Sofia Carlino (segretaria del sodalizio).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I suoi nudi artistici fanno il giro del mondo, ma lei ha scelto Forlì: "La Romagna mi ha adottata"

  • Rapinatore armato dal dentista: arraffa l'anestetico, chiede scusa e lascia pure il "pagamento"

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • Le rubano una bici elettrica, coppia finisce nel mirino della Polizia

  • Non si vedeva da alcuni giorni, trovata senza vita in casa: addio alla storica bidella

  • Pizza napoletana per la ricerca contro il Coronavirus: "Divieto ai cinesi? Chiedo scusa"

Torna su
ForlìToday è in caricamento