Attualità Meldola

Nuove modalità di insegnamento, Città di Ebla propone un percorso formativo per docenti

Il laboratorio "Una stanza e le sue immagini" mira a costruire, insieme agli insegnanti, strumenti per gli adolescenti legati a visione e interpretazione dello spazio in epoca Covid

Dopo i percorsi formativi svolti in occasione dell’edizione 2020 di Ipercorpo – Festival Internazionale delle Arti dal Vivo, Città di Ebla sviluppa la sua collaborazione con l’Istituto Comprensivo Statale di Meldola proponendo un’Unità Formativa del Piano Formazione Nazionale Docenti rivolta agli insegnanti degli Istituti Secondari di I e II grado. Il corso avrà inizio il 30 marzo – scadenza iscrizioni il 20 marzo – e si concluderà il 4 maggio, per un totale di 5 lezioni formative da remoto, condotte Claudio Angelini – regista e direttore artistico di Città di Ebla.

L’emergenza sanitaria in atto vede certamente l’insegnamento come uno degli ambiti più colpiti, insieme all’intero sistema artistico-culturale. Questa vicinanza ci ha portato a riflettere sulla possibilità di nuove modalità e strumenti di insegnamento – tematica più che mai al centro del dibattito pubblico – che vedano nei linguaggi dell’arte performativa una loro possibilità di sviluppo. Attraverso questa iniziativa, Città di Ebla desidera dunque suggerire possibili sentieri, con l’obiettivo di creare un contesto di vivo scambio e condivisione con gli insegnanti, protagonisti di un momento così delicato che ci auguriamo possa innescare nuovi processi e dischiudere nuove opportunità.

Il laboratorio dal titolo Una stanza e le sue immagini. Le nuove generazioni e il loro rapporto con le immagini e con lo spazio attraverso l’arte performativa e la fotografia si propone di costruire, insieme agli insegnanti partecipanti, strumenti per gli adolescenti legati alla visione e alla loro interpretazione dello spazio in epoca Covid, dialogando in particolare su una (im)possibile didattica a distanza. Si lavorerà attraverso il percorso che l’immagine ha compiuto nell'arte perfomativa, e rispetto a come si è fatta spazio, in un momento storico in cui le immagini hanno subito un effetto di moltiplicazione all'infinito e gli spazi si sono rimpiccioliti per via della pandemia.

Immagini e spazio hanno anche un enorme portato di intimità, prendono forma e visione in ciascuno di noi. È possibile un esercizio del vedere e dello stare che possa lavorare su una giovane esperienza? L'arte performativa, negata al pubblico, può avere una funzione utile allo sviluppo di un’esperienza per le giovani generazioni?

L’Unità Formativa illustrata si inserisce nel tema Didattica Digitale Integrata previsto dal Piano Formazione Nazionale Docenti e, oltre alle ore di formazione a distanza, prevede attività di studio-approfondimento e sperimentazione didattica da parte dei singoli insegnati per un totale di 25 ore complessive. 

Calendario lezioni

1^ lezione: 30 marzo 2021 / ore 15.30 – 18.00
2^ lezione: 1 aprile 2021 / ore 15.30 – 18.00
3^ lezione: 7 aprile 2021 / ore 15.30 – 18.00
4^ lezione: 20 aprile 2021 / ore 15.30 – 18.00
5^ lezione: 4 maggio 2021 / ore 15.30 – 17.30

Modalità di iscrizione

Il corso è gratuito. Iscrizione obbligatoria entro il 20 marzo 2021, attraverso Piattaforma S.O.F.I.A. (Sistema Operativo per la Formazione e le Iniziative di Aggiornamento dei Docenti) – codice iniziativa 55220 oppure compilando il modulo di iscrizione reperibile scrivendo all’IC di Meldola all'indirizzo e-mail: foic81100c@istruzione.it 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuove modalità di insegnamento, Città di Ebla propone un percorso formativo per docenti

ForlìToday è in caricamento