Premio Marietta / Forlimpopoli

Da un anno vive a Tenerife, il mix di sapori tra Canarie e Romagna la premia: è Jennifer Bucci la Marietta 2023

Tante le proposte martedì 27 giugno a Forlimpopoli: dalla Podistica alla comunicazione dell’Artusi oggi, dagli show cooking alla tavola rotonda sulla Romagna in cucina e nel mondo

La Marietta 2023 è Jennifer Bucci. Insegnante nella vita, è nata a Forlimpopoli, arriva da Cesena e da un anno vive a Tenerife. E proprio questa fusion di luoghi e culture ha fatto breccia nel suo piatto, significativamente chiamato ‘Canarioli’, mix di sapori e ingredienti tra Canarie e Romagna. Oltre a lei, al concorso per cuochi dilettanti in omaggio a Marietta Sabatini, i finalisti arrivavano da Brisighella, Cagliari, Faenza e Lucca.

A vagliare i piatti, realizzati nel corso della mattinata nella scuola di cucina di Casa Artusi, la giuria composta da Verdiana Gordini Presidente dell’Associazione delle Mariette, Franco Mambelli del comitato scientifico Casa Artusi, Giovanni Neri dell’Istituto Alberghiero Artusi, Matteo Milandri responsabile dei corsi di cucina Fondazione Casa Artusi e Caterina Valbonesi Ais Romagna e prima vincitrice del Marietta.

Questa la motivazione del Premio, letta dalla presidente della giuria Verdiana Gordini: “Per la particolarità del connubio tra i prodotti romagnoli e quelli delle Canarie usati con fantasia ed originalità nel rispetto della tradizione romagnola”. A premiare Jennifer Bucci sono stati la sindaca Milena Garavini e Barbara Batani di Spazio Conad Forlimpopoli che ha messo a disposizione i mille euro del primo premio. Sempre lo Spazio Conad ha consegnato 5 kg di pasta a tutti i finalisti.

A seguire c’è stata la premiazione dei Marietta ad Honorem assegnati al Molino Pransani di Sogliano al Rubicone, con il riconoscimento ritirato da Stefano Pransani, mentre il premio per la comunicazione è andato alla scrittrice Cettina Vicenzino. A premiare entrambi la sindaca Garavini insieme alla Presidente di Casa Artusi Laila Tentoni.

Il programma di martedì

La quarta giornata della Festa si apre con la Podistica Artusiana, gara ludico-motoria non competitiva che si snoda su percorsi di 4,5 e 8,5 chilometri, a cura dell’Asd Polisportiva Azzurra, con partenza da Piazza Gramsci alle 18,30.

Alle 19, a Casa Artusi, l’Aperitivo a Corte è dedicato alla comunicazione con un incontro dal titolo Comunicare Artusi oggi. Al centro dell’appuntamento racconti e progetti settembrini di Casa Artusi, con il lancio del nuovo sito, della nuova veste grafica e la presentazione dell’apertura del nuovo spazio polifunzionale e bottega di Casa Artusi in via Costa. Ospiti dell’evento Martina Liverani, giornalista ed esploratrice dell’enogastronomia, che presenta il progetto di scrittura creativa e raccolta di ricettari con l’Artusi, Scrivere di gastronomia; Debora Manetti e Francesco Canovaro di Zetafonts, intervengono su La grafica gastronomica, ovvero Il processo di costruzione artigianale del font Artusi.

Seguirà l’aperitivo artusiano con degustazione Sandwich n.114 e salsa verde n.119 con calice di Poderi dal Nespoli un piccolo concerto con le più belle melodie che hanno accompagnato la nostra vita e che ne rappresentano il gusto…con Elisa Ridolfi (voce), Riccardo Bertozzini (chitarra) e Andrea Alessi (contrabbasso), in collaborazione con il Centro Diego Fabbri.

Alle 20 in Piazza Fratti va in scena lo Show-cooking di Mattia Borroni del Ristorante Alexander di Ravenna, in collaborazione con CheftoChef EmiliaRomagnaCuochi. A seguire, alle 21, nell’ambito del ciclo di incontro su La cucina italiana tra la Romagna e il mondo, tavola rotonda dal titolo Da Romagna mia alla mia Romagna, con la partecipazione di Ettore Bartoletti delle Officine Gastronomiche Spadoni, Andrea Gentilini in rappresentanza de Il Lavoro dei Contadini e Slow Food Imola, e Paolo Rambelli, Assessore alla Cultura del Comune di Forlimpopoli. Coordina Franco Chiarini di CheftoChef EmiliaRomagnaCuochi.

Lo spazio dedicato ai formaggi, in collaborazione con Onaf (Associazione nazionale assaggiatori formaggi) in Piazzetta Berta & Rita, alle 20,30 ospita la Fattoria La Pulcina sul tema: i formaggi naturali come modo per preservare il territorio. Alle 21 è in programma la visita guidata al Museo Archeologico “T. Aldini” sulla gastronomia antica a cura di Atlantide, mentre alle 21,15 al Teatro Verdi si terrà lo spettacolo teatrale “Brace e neve”, una fiaba di cucina a fuoco lieve, per la regia di Denio Derni.

Sempre a proposito di eventi speciali alle 19,30 è in programma “Artusi al Nido”, cena/pic-nic per le famiglie dei bambini che frequentano il nido “La Lucciola”, mentre dalle 20 alle 22 c’è la Mattoncinoteca (via Del Castello), il laboratorio gratuito per bambini con i mattoncini da costruzione che hanno come tema i prodotti alimentari: tutti i bambini che lo vorranno potranno giocare liberamente nello spazio promosso dall’amministrazione comunale insieme ad Herth4Children col sostegno della BCC.

Alle 20.45 sul palco del Fossato della Rocca, dedicato ai ragazzi, va in scena “Risate in valigia”, a cura de La Valigia di Cartone. Nel corso della serata le vie e le piazze della festa sono animate dai buskers Fabius con “One man show” e da Piero Ricciardi con “Why not?”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da un anno vive a Tenerife, il mix di sapori tra Canarie e Romagna la premia: è Jennifer Bucci la Marietta 2023
ForlìToday è in caricamento