Attualità Meldola

Grande presepio animato a Meldola, l'autore: "Il prossimo anno lo ingrandiremo a dimensioni spettacolari"

Tantissimi i visitatori che hanno visitato quest’anno, per la prima volta, il grande presepio animato allestito dentro la Chiesa di San Francesco a Meldola

Tantissimi i visitatori che hanno visitato quest’anno, per la prima volta, il grande presepio animato allestito dentro la Chiesa di San Francesco a Meldola. “Non abbiamo potuto contare effettivamente il numero dei visitatori, perché il presepio si visita gratuitamente ed è allestito dentro la chiesa, ma in alcuni momenti incredibili folle si sono accalcate davanti al presepio”, spiega Davide Santandrea, l’artista ravennate di nascita e meldolese di adozione e autore del Presepio che per il primo anno, su richiesta del parroco Don Enrico Casadio, ha realizzato l’allestimento e tutte le statue artistiche animate che lo animano.

“Si può parlare di successo dell’iniziativa – continua Santandrea - tanto che ho proposto al parroco, per il prossimo anno di ingrandire ancor di più il presepio a due cappelle laterali della chiesa raggiungendo una dimensione veramente spettacolare. A dire il vero i diversi presepi animati che Santandrea ha allestito in occasione dell’anniversario dei 40 anni della sua attività presepistica e artistica sono quest’anno tra i più visitati in Romagna. Il presepio che Santandrea ha allestito nelle gallerie del museo della Cantina sotto la Ca’ de Sanzves (che sostituisce il presepio della Zolfatara) è preso letteralmente d’assalto dai visitatori.

Molto visitati anche ai tre grandi presepi animati che Santandrea ha allestito a Castelnuovo di Meldola, all’interno della quinta edizione di “Castelnuovo dei presepi”, sono presepi diversi spettacolari e ricchi di fascino, allestiti nei luoghi storici nei pressi del castello. Senza mai fermarsi un attimo, Santandrea sta già lavorando per il prossimo anno, alternandosi con la sua attività cinematografica, per festeggiare e omaggiare l’8 centenario del Presepio che San Francesco d’Assisi fece a Greccio: per l’occasione, spiega, che Meldola diventerà a tutti gli effetti una città del presepio: ai presepi animati di San Francesco e a Castelnuovo che ormai sono diventati una tradizione cara ai Meldolesi, si aggiunge il progetto di un grande presepio meccanico all’interno della Rocca di Meldola. Senza però dimenticare il tradizionale presepio vivente che affolla le strade del centro storico della città.

Ma le iniziative presepistiche di Santandrea non si limiteranno solo a Meldola: progetta, dopo l’assenza di quest’anno, il suo ritorno con un nuovo presepio nelle grotte della Zolfatara di Predappio, magari prendendo in gestione lui stesso con il suo staff, la Zolfatara di Predappio Alta. In merito ha già avuto un incontro con il comune e il vicesindaco di Predappio. E a Ravenna, la sua città natale, per il Natale 2023 è già fissato il ritorno di Santandrea alla Basilica di San Francesco dove fino al 2008 allestiva il suo grande presepio animato proseguendo una tradizione cara ai ravennati lanciata negli anni 50’ da Padre Giovanni Lambertini.

Infatti Santandrea, allievo di Padre Lambertini con cui ha lavorato affianco dal 1978 sino alla sua scomparsa, è stato richiamato dai Francescani a Ravenna per festeggiare l’evento dell’anniversario del Presepio di Greccio con l’allestimento di un grande presepio animato dentro la basilica, nell’area dove un tempo veniva allestito, lungo tre arcate della navata sinistra (16 metri di lunghezza per 6 di profondità) “Questo presepio – Spiega Santandrea – sarà un caro regalo per tutti i ravennati in ricordo del presepio di Greccio e anche del mio storico maestro Padre Giovanni Lambertini.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grande presepio animato a Meldola, l'autore: "Il prossimo anno lo ingrandiremo a dimensioni spettacolari"
ForlìToday è in caricamento