Attualità

Progetto Erasmus, studenti di Scienze Diplomatiche a Marsiglia per la conservazione della natura

I giovani partiti in missione hanno in comune tra loro il curriculum in "Diplomatic and International Sciences" presso il Campus di Forlì dell’Università di Bologna

Sono rientrati in Italia i cinque giovani, quattro ragazze e un ragazzo, che qualche settimana fa sono partiti alla volta di Marsiglia per partecipare al Congresso dell’Unione Mondiale per la Conservazione della Natura, IUCN. Coordinati in Italia dalla cooperativa Controvento di Cesena e accolti in Francia dall’associazione Petits Débrouillards, si sono uniti a un team di giovani provenienti dai Paesi dell’area del Mediterraneo nel quadro del progetto Erasmus+ “Giovani impegnati per la Biodiversità all’IUCN”. Si è trattato di un’esperienza ibrida sotto molti aspetti: per la sua dimensione interculturale, per avere favorito l’incontro tra istituzioni internazionali, organizzazioni della società civile e giovani di tutto il mondo e per avere testato una pista di lavoro fertile sul piano pedagogico.

I giovani partiti in missione hanno in comune tra loro il curriculum in "Diplomatic and International Sciences" presso il Campus di Forlì dell’Università di Bologna, che ha forgiato la loro conoscenza nel campo della diplomazia e delle relazioni internazionali. Su queste competenze si è innestata l’esperienza marsigliese proposta dalla rete europea di Controvento, che li ha coinvolti in un’immersione a 360° nell’evento politico internazionale più rilevante in vista della 26° Conferenza delle Nazioni Unite sul Cambiamento Climatico, COP26, che si terrà a Glasgow in novembre.

I giovani si sono messi in gioco pienamente, dimostrando uno notevole spirito di adattamento. Sono saliti a bordo di camion attrezzati per la didattica delle scienze e hanno animato in lingua francese laboratori sulla biodiversità rivolti al grande pubblico. Hanno svolto attività di volontariato supportando l’organizzazione del congresso mondiale dell’IUCN. Hanno assistito ai negoziati ufficiali, incontrato organizzazioni della società civile di tutti i continenti, partecipato a seminari dedicati alla conservazione della natura e intervistato personalità del mondo della diplomazia internazionale.
La sera i giovani, per tutta la durata del congresso, hanno elaborato le testimonianze raccolte di giorno. In tempo reale, interviste e riflessioni sono state trasmesse nei rispettivi Paesi d’origine e ricevute da università, scuole e istituzioni. In particolare in Italia, il dialogo interculturale si è concretizzato in una collaborazione stretta tra i giovani impegnati a Marsiglia e i giovani della redazione de La Matita Parlante.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto Erasmus, studenti di Scienze Diplomatiche a Marsiglia per la conservazione della natura

ForlìToday è in caricamento