rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Attualità

Sito che vai nome che trovi, per Aeroitalia siamo 'Bologna-Forlì': raddoppiano i canali per i biglietti del Ridolfi

Per il sito “Go To Fly” quello di Forlì è identificato come l’aeroporto di “Forlì-Ravenna” che oggi diventa “Bologna-Forlì”. Il presidente di In Romagna, Augusto Patrignani: "Puntare sulle rotte internazionali"

Raddoppiano i punti di vendita online dei biglietti per la stagione estiva da e per l'aeroporto di Forlì. In base all'accordo che era stato annunciato in conferenza stampa lo scorso mese, da mercoledì anche il sito di Aeroitalia mette in vendita i biglietti aerei di Ridolfi, anche se non tutte le tratte attualmente attivate, ma solo quelle in cui Aeroitalia e 'Go to fly' (la nuova compagnia aerea virtuale della società di gestione FA) condividono la gestione e il marketing, vale a dire Napoli, Brindisi, Alghero, Olbia, Trapani e Catania. 

E se fino a ieri per il sito “Go To Fly” quello di Forlì era identificato come l’aeroporto di “Forlì-Ravenna” - questa la dicitura che compare nella maschera online per chi prenota i biglietti - oggi per Aeroitalia lo scalo forlivese è invece qualificato come “Bologna-Forlì” (la stessa Aeroitalia indica lo scalo di Bergamo come Milano-Bergamo). Per la compagnia low cost irlandese Ryanair, che collega Palermo e Katowice in Polonia, e per Albawings, che vola a Tirana, Forlì è e resta “solo” Forlì. Una strategia di marketing di che inevitabilmente fa pensare allo scalo forlivese come a una "terra di mezzo" - tra le attrazioni della riviera romagnola e le torri e i tortellini del capoluogo regionale - subito riconoscibile per il viaggiatore che viene da fuori se associata all’identità di luoghi ben più noti nell’immaginario collettivo.

Dopo il debutto di 'Go to fly' che commercializza da lunedì le nuove destinazioni estive , a partire da oggi (mercoledì) sono aperte anche sul sito della compagnia Aeroitalia le prenotazioni e le vendite dei biglietti per i voli in partenza dall’aeroporto “Luigi Ridolfi” di Forlì. In totale, tra i due siti di prenotazione, il viaggiatore da Forlì potrà fissare il suo viaggio verso 18 destinazioni.

“L’apertura alle nuove rotte rappresenta un secondo passo verso il successo, dopo l’apertura dell’aeroporto e dopo due anni di pandemia - dice Augusto Patrignani, presidente di In Romagna, la Destination management company formata da Confcommercio e Confesercenti di Forlì, Cesena e Ravenna con sede nell'aeroporto Ridolfi per l'incoming turistico della Romagna -. Non è un punto di arrivo ma di partenza ed è un segnale positivo per tutto i territorio, è il segnale di un’economia che si mette in moto. Per un territorio come il nostro, una infrastruttura così importante come l’aeroporto di Forlì, inserita in un contesto balneare e enogastronomico, ha però bisogno di ulteriori rotte internazionali che possono dare la possibilità di fare incoming e non solo di outgoing e siamo convinti che si andrà in questa direzione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sito che vai nome che trovi, per Aeroitalia siamo 'Bologna-Forlì': raddoppiano i canali per i biglietti del Ridolfi

ForlìToday è in caricamento