Scopri l'età della tua pelle grazie al check-up cutaneo

Un modo semplice per capire lo stato di salute del nostro corpo e la qualità del nostro stile di vita è un check-up cutaneo.

Il nostro stile di vita è molto importante, anche per prevenire l’invecchiamento: a partire da una certa età, il modo in cui fino a quel momento abbiamo vissuto inizia a diventare evidente. Lo specchio ci restituisce, riflessa, la nostra storia: l'alimentazione, l'abitudine al fumo, l'attività fisica. Un modo semplice per capire lo stato di salute del nostro corpo e la qualità del nostro stile di vita è un check-up cutaneo.

Cos'è il check-up cutaneo?

Si tratta di un esame non invasivo per rilevare lo stato di elasticità e di idratazione, tipologia e quantità di sebo, il pH e le discromie per ogni tipo di cute. In alcune farmacie un farmacista qualificato in campo dermatologico può sottoporre la pelle al check-up cutaneo, un’analisi computerizzata che utilizza sonde di misurazione applicate alla cute e collegate a un modulo digitale. Grazie a questa serie di dati raccolti e alla conseguente determinazione del fototipo si è in grado di fornire un consiglio cosmeceutico mirato e personalizzato. L’analisi dura appena 10 minuti, e affinché il test risulti attendibile è necessario presentarsi con la pelle detersa e priva di trucco.

Il check-up cutaneo ha lo scopo di individuare la nostra tipologia di pelle e di valutarne lo stato di salute: così il farmacista saprà consigliare i prodotti cosmetici o farmacologici più adatti per la detersione, l'idratazione e la protezione della pelle, e quelli utili alla correzione di eventuali inestetismi. Il test può essere effettuato a qualsiasi età e si può ripetere ogni sei mesi per controllare gli effetti dei trattamenti cosmetici e farmacologici.

Come evitare l'invecchiamento prematuro della pelle?

L’alimentazione è il primo fattore di prevenzione: una sana alimentazione si riflette anche sulla salute della nostra pelle. Sì quindi a prodotti nutrienti ma poveri di calorie, frutta e verdura ricche di antiossidanti, meno proteine e grassi di origine animale.

Praticare attività fisica è benefico per la salute del corpo e della pelle. Una corretta attività, coerente con l’età e le condizioni della persona, aumenta infatti il tono muscolare, rende più flessibili le articolazioni, aumenta la densità ossea, migliora la circolazione e aiuta il sistema immunitario. Inevitabilmente, tutto questo si riflette sul benessere e la bellezza della nostra pelle, che attraverso il sudore e la vita all'aria aperta si ripulisce delle tossine.

Anche il fumo ha forti responsabilità in tema di invecchiamento cutaneo: oltre a provocare tanti danni all’organismo e al portafoglio, riduce l’ossigenazione capillare causando il tipico colorito grigiastro, danneggia i capillari riducendo l’assorbimento delle sostanze nutritive e, come se non bastasse, costringe le labbra ad un movimento che provoca l'invecchiamento con l’insorgere di piccole rughe nel contorno labbra.

Oltre a prevenzione, la pelle richiede però anche protezione: trattandosi dell'organo più importante di difesa verso le aggressioni esterne, è fondamentale proteggerla dai raggi UV prevedendo anche in inverno un filtro solare, e mantenerla idratata soprattutto in caso di sole, vento, freddo intenso, aria secca, climatizzazione. Chi vive nei centri urbani deve proteggersi dall’inquinamento atmosferico effettuando una efficace pulizia tutte le sere con prodotti non aggressivi, per liberare i pori dalle sostanze inquinanti. Parole d’ordine dunque: proteggere, reintegrare, idratare, nutrire.

Ecobiocosmesi: ecco dove trovare cosmetici “eco e bio” a Forlì

Olio di Argan: l’oro liquido per pelle e capelli

Dove fare il test della pelle: le farmacie di Forlì

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata torna in Corso della Repubblica: colpaccio con soli 3 euro

  • Nuova avventura imprenditoriale per il "Big Boss": il re degli hamburger rilancia uno storico ristorante

  • L'ospedale "Morgagni-Pierantoni" di Forlì torna in televisione in prima serata sulle reti Rai

  • E' in Rianimazione per la meningite, scatta la profilassi per ben 80 persone entrate in contatto col malato

  • Due concorsi per una settantina di posti nel pubblico impiego, la Cgil organizza la formazione

  • Nuovo caso di meningite: paziente ricoverato in Rianimazione. Scattata la profilassi

Torna su
ForlìToday è in caricamento