Skincare a prova di freddo per le tue mani e non solo

In inverno la pelle ha bisogno di essere protetta, nutrita e idratata; il freddo infatti abbassa le difese dell'epidermide, che progressivamente perde lipidi e altre sostanze nutrienti, diventando secca e meno elastica

In inverno è fondamentale proteggere la pelle dal freddo. Come? Nutrendola e idratandola a fondo, per scongiurare secchezze e piccoli, dolorosi taglietti.

Ma questa stagione è anche un'ottima occasione per prendersi cura di rughe e macchie e per pianificare cure anti-age "importanti": questi problemi cutanei, infatti, richiedono l'intervento di prodotti specifici e principi attivi che vanno evitati quando c'è molto sole. Per esempio, gli acidi esfolianti e il retinolo sono principi attivi fotosensibilizzanti, che sensibilizzano la pelle e la espongono al rischio di ulteriori discromie.
Dal detergente alla crema da notte, passando per le cure extra, ecco come organizzare la propria skincare quotidiana per affrontare la stagione invernale e proteggere la pelle dal freddo.

Detergere la pelle

In inverno, i prodotti detergenti non devono mai seccare la pelle: l'obiettivo della detersione, infatti, è sì rimuovere le tracce di make-up, impurità e smog, ma senza alterare il film idrolipidico della pelle, già messo a dura prova dal freddo. Ricorri quindi a balsami e creme detergenti dalle texture oliose, ma anche alla classica coppia latte detergente + tonico.

La lozione viso

Per perfezionare l’idratazione e amplificare l’assorbimento degli ingredienti attivi dei prodotti che si applicano successivamente, prova ad utilizzare una lozione viso, da applicare subito dopo la detersione: un concentrato di idratazione che rivitalizza, illumina e distende i tratti.

Creme idratanti ricche per tollerare il freddo

In inverno la pelle ha bisogno di essere protetta, nutrita ed idratata; il freddo infatti abbassa le difese dell'epidermide, che progressivamente perde lipidi e altre sostanze nutrienti, diventando secca e meno elastica. Con l'arrivo del freddo è quindi importantissimo nutrire a fondo la pelle, ricorrendo a prodotti diversi: via libera all'utilizzo combinato di siero più crema idratante più scudo protettivo anti-inquinamento. Inoltre, se hai la pelle particolarmente secca, opta per creme viso da giorno con texture ricche e corpose. 
I principi attivi ideali sono il burro di karitè, dall'azione nutritiva, l'acido ialuronico, dalla funzione idratante, e gli estratti vegetali ricchi di acidi grassi omega 3 e 9, dall'alto potere antiossidante. Infine, mai trascurare le zone sensibili del viso come il contorno occhi e le labbra, che si disidratano facilmente dando origine a linee, segni di stanchezza e screpolatura. 

Gli oli viso per un maggior nutrimento

L'olio è un prodotto versatile perfetto per la skincare invernale: infatti, può essere usato sia da solo che in aggiunta alla crema da giorno (prova con il whisking!) per rinforzare la sua capacità di nutrire la pelle. I nuovi oli per il viso, inoltre, hanno una consistenza non untuosa in modo da essere assorbiti subito.

Smalto semipermanente: applicalo in 4 semplici mosse!

Emergenza pelle secca

Se hai la pelle particolarmente sensibile e secca, ti può capitare, soprattutto d'inverno, di sentirla tirare, pizzicare o arrossarsi. Per combattere queste problematiche, inserisci nel tuo beauty case dei prodotti d'emergenza che calmino le sensazioni fastidiose, proteggano i capillari rinforzando il microcircolo e diano idratazione a lunga durata.

Bava di lumaca, l'ingrediente di bellezza dagli effetti miracolosi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Romagna diventa "arancione scuro" per due settimane ad eccezione del Forlivese

  • Pirati del web ancora in azione: occhio al messaggino sms truffa che svuota il conto corrente

  • Coronavirus, ecco il nuovo Dpcm in vigore fino a Pasquetta: le restrizioni a colori

  • Nuove restrizioni con la Romagna verso la zona 'arancione scuro'. Forlì prova a resistere

  • Variante inglese e l'ombra del lockdown, Bonaccini: "Da lunedì rischio 'zona rossa'"

  • Definita l'ordinanza per le Superiori: si passa alla didattica a distanza al 100%, tranne che per le quinte

Torna su
ForlìToday è in caricamento