Salute

Affrontare il caldo senza condizionatore: i trucchi

Esistono fortunatamente alternative all’utilizzo di condizionatori e climatizzatori, che hanno un duplice vantaggio: un risparmio in termini di consumi e l'attenzione all'ambiente. Ecco dunque 8 trucchi per combattere il caldo in casa

Negli ultimi anni stiamo assistendo, sempre più spesso, ad estati torride, questo in linea con l’innalzamento della temperatura a livello globale. La colonnina di mercurio, specialmente nei mesi di luglio e agosto, può salire molto: le temperature alte, associate ad un'umidità dell'aria elevata, portano ad un disagio fisico notevole nell'affrontare le giornate più calde.

L'aria condizionata sembra, a volte, l'unica soluzione per sopportare queste estati, ma non dimentichiamo che questa soluzione, oltre a rappresentare una spesa che non tutti possono affrontare, non è certamente ecosostenibile: i condizionatori che si utilizzano sia nelle auto, che in case ed uffici, infatti, consumano un enorme quantitativo di energia, aumentando la produzione di gas serra, che a loro volta surriscaldano l’atmosfera.  Un circolo vizioso: più la temperatura è alta all’esterno, più l’impianto di condizionamento fatica per rinfrescare l'ambiente, consumando tantissima energia e contribuendo a surriscaldare il nostro pianeta. 

Esistono fortunatamente alternative all’utilizzo di condizionatori e climatizzatori, che hanno un duplice vantaggio: un risparmio in termini di consumi e l'attenzione all'ambiente. Ecco dunque 8 trucchi per combattere il caldo in casa, senza dover ricorrere all’uso dell’aria condizionata.

Ventilatori da soffitto

I ventilatori, in particolare quelli da soffitto, sono indubbiamente l’alternativa più pratica ed economica all’aria condizionata. Direzionando correttamente le pale, infatti, il ventilatore da soffitto permette di risparmiare fino al 40% di energia e di conseguenza di denaro in estate, e fino al 10% in inverno. Per potere utilizzare il ventilatore da soffitto in tutte le stagioni, è necessario che sia dotato della funzione di inversione della rotazione del motore, per sfruttarlo anche in inverno  e, in  estate, potere direzionare la pale in senso antiorario, spingendo l’aria verso il basso, allo scopo di creare una brezza fresca.

Le tende

Le tende sono un'arma efficace per arginare il riscaldamento degli ambienti. E' meglio utilizzare tende di colore chiaro da mettere alle finestre, poiché i colori scuri tendono a trattenere il calore. Una soluzione ottima è quelle delle tende termiche ed isolanti,  che servono a ridurre l’accumulo di calore all’interno dell’abitazione. La temperatura interna, infatti, può aumentare tra il 65% e il 77%, a seconda dell’esposizione, a causa della quantità di sole che entra dalle finestre.

Tenere chiuse porte e finestre

Tenere chiusi persiane o tapparelle, vetri e tende è una soluzione per combattere il caldo senza usare l’aria condizionata: il caldo entra infatti dalle finestre durante il giorno. L'ideale è aprirle al mattino presto, quando di solito, le temperature sono più basse, per poi chuderle durante il giorno, ed, eventualmente, se la temperatura esterna tende a diminuire in serata, riaprirle per creare corrente. Con questo facile trucco  è possibile abbassare la temperatura interna di qualche grado, soprattutto se l’esposizione di casa è verso sud/ovest.

Inoltre, un altro consiglio per mantenere l’aria fresca all’interno di casa, è quello di  tenere le porte chiuse tra una stanza e l’altra durante il giorno, ed aprirle solo prima di andare a dormire, così che il fresco possa circolare tra gli ambienti.

Spegnere gli apparecchi elettronici

Gli apparecchi elettronici sprigionano calore, dal computer alla televisione. E' quindi importante tenere spenti quelli non essenziali, e comunque spegnerli dopo l'ultilizzo e durante la notte. In questo modo, oltre ad un importante risparmio energetico,  si otterrà anche una riduzione del calore in casa. Anche le lampadine contribuiscono a scaldare l’ambiente:  meglio scegliere lampadine fluorescenti compatte, che riscaldano molto meno rispetto a quelle a incandescenza e comunque tenere spente le luci quando non strettamente necessarie.

Il trucco del ghiaccio

Quando si utilizza un ventilatore, ma l’aria è comunque calda, si  ricorre ad uno stratagemma facile e veloce:  si può riempire  una ciotola abbastanza capiente di ghiaccio e poi posizionala davanti alla ventola. In questo modo, il vapore freddo del ghiaccio si unirà all’aria e verrà diffuso dal ventilatore in tutto l’ambiente.

La temperatura del corpo

Non solo la temperatura degli ambienti dove si vive è fondamentale per superare le giornate più calde, ma anche quella del corpo. Per abbassarla  è importante bere molti liquidi freschi (non gelati) e non zuccherati, mangiare tanta frutta ed alimenti ad alto contenuto di acqua.  Si può poi fare ricorso ad un panno bagnato su polsi e collo, oltre ad indossare vestiti leggeri e di tessuti naturali. Inoltre, fare una bella doccia fredda prima di andare a dormire aiuta ad abbassare la temperatura corporea, ma anche a prendersi cura del proprio aspetto: l’acqua fredda, infatti, stimola la circolazione e chiudi i pori, risultando un vero e proprio rituale di bellezza. 

Dormire al fresco

In estate, per riposare al meglio, è bene utilizzare lenzuola di cotone leggero, che tendono a rimanere più fresche rispetto ai tessuti sintetici. I cuscini imbottiti con grano saraceno, capace di far passare l’aria senza trattenere il calore del corpo, sono un'altra soluzione rinfrescante. Inoltre, nelle notti più torride, si può utilizzare un cuscino refrigerante da mettere sotto la testa e tenere al fresco i piedi: uno stratagemma molto utile è quello di ricorrere a una bottiglia d’acqua fatta raffreddare in freezer, da avvolgere intorno a un panno sottile. 

Sfruttare gli spazi esterni

Se si ha un giardino o un terrazzo, alberi o piante rampicanti, come viti o edere, sui muri esterni, garantiscono ombra e riducono la temperatura interna. In particolare, le piante rampicanti sono un’ottima soluzione sia perché crescono rapidamente, sia perché creano una sorta di “cuscinetto” termico, capace di ridurre le temperature massime di una casa fino al 50%, ma anche di ridurre l’impatto di vento e gelo in inverno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Affrontare il caldo senza condizionatore: i trucchi

ForlìToday è in caricamento