rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
FurléTrotter

FurléTrotter

A cura di Vincenzo Bongiorno e Andrea Bonavita

FurléTrotter - La chiusa di Ladino esisteva già nel '400: perché è stata fondamentale nello sviluppo di Forlì per secoli

Le prime notizie sull’esistenza della chiusa di Ladino risalgono al 1436. Oggi nei pressi della chiusa è stato costruito un piccolo impianto per produrre energia elettrica

Alla scoperta della chiusa di Ladino. E’ il contenuto della terza parte della sedicesima puntata di Furlè Trotter. La chiusa e il relativo canale furono realizzati per far funzionare con la spinta dell’acqua i molini che operavano nel tratto compreso tra San Varano e i Romiti. Le prime notizie sull’esistenza della chiusa di Ladino risalgono al 1436. Oggi nei pressi della chiusa è stato costruito un piccolo impianto per produrre energia elettrica, segno di quanto le infrastrutture lungimiranti possano tornare utili nei secoli.

Il "globe trotter" è il giramondo in inglese, l'instancabile viaggiatore alla ricerca continua delle meraviglie del globo. Ma si può essere "globe trotter" anche a Forlì e dintorni, essere insomma 'Furlé Trotter', cioè con l'animo del giramondo alla scoperta delle bellezze e delle eccellenze nascoste del nostro territorio, con la curiosità di andare a conoscere meglio realtà, luoghi, storie, persone-personaggi di Forlì - meglio 'ad Furlè' - e dei comuni del forlivese. A curarla è Vincenzo Bongiorno, classe 1979 innamorato della Romagna, laureato in Giurisprudenza e consulente assicurativo nella vita di tutti i giorni, già consigliere comunale a Forlì dal 1999 al 2014. Le riprese e il montaggio sono a cura di Andrea Bonavita, videomaker sempre in cerca degli angoli più belli.

Si parla di

FurléTrotter - La chiusa di Ladino esisteva già nel '400: perché è stata fondamentale nello sviluppo di Forlì per secoli

ForlìToday è in caricamento