rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
FurléTrotter

FurléTrotter

A cura di Vincenzo Bongiorno e Andrea Bonavita

FurléTrotter - Dentro i bastioni di Terra del Sole: casematte di difesa e gallerie per spostare gli armamenti

Si scende negli spazi sotterranei cui si accede dai quattro bastioni, a punta di lancia nella forma, enormi terrapieni che contengono uno o due piani di gallerie, le cosiddette “casematte”

Si scende negli spazi sotterranei cui si accede dai quattro bastioni, a punta di lancia nella forma, enormi terrapieni che contengono uno o due piani di gallerie, le cosiddette “casematte”. I bastioni sono dedicati a Santa Reparata, Santa Maria, Sant’Andrea e San Martino. Ma perché il nome “casematte”? Deriva dal fatto che erano luoghi in cui si sparava con i cannoni, dove quindi si faceva un gran baccano. Per la costruzione delle “casematte”, come dell’intera città fortificata, ebbe un ruolo importante Giovanni Camerini, architetto e ingegnere militare, uomo di fiducia di Cosimo I de’ Medici. Nelle “casematte” nel 1944, durante la Seconda Guerra Mondiale, la popolazione civile trovò rifugio dai bombardamenti aerei. 

Il "globe trotter" è il giramondo in inglese, l'instancabile viaggiatore alla ricerca continua delle meraviglie del globo. Ma si può essere "globe trotter" anche a Forlì e dintorni, essere insomma 'Furlé Trotter', cioè con l'animo del giramondo alla scoperta delle bellezze e delle eccellenze nascoste del nostro territorio, con la curiosità di andare a conoscere meglio realtà, luoghi, storie, persone-personaggi di Forlì - meglio 'ad Furlè' - e dei comuni del forlivese. A curarla è Vincenzo Bongiorno, classe 1979 innamorato della Romagna, laureato in Giurisprudenza e consulente assicurativo nella vita di tutti i giorni, già consigliere comunale a Forlì dal 1999 al 2014. Le riprese e il montaggio sono a cura di Andrea Bonavita, videomaker sempre in cerca degli angoli più belli.

Si parla di

FurléTrotter - Dentro i bastioni di Terra del Sole: casematte di difesa e gallerie per spostare gli armamenti

ForlìToday è in caricamento