Mangiar bene s'impara!

Mangiar bene s'impara!

Meglio un alimento grasso, ma naturale, piuttosto che gli alimenti finti e light

Ma quali sono i cosiddetti grassi buoni o grassi sani? In che alimenti sono contenuti? Quali alimenti dovremmo, invece, evitare?

Grassi alimentari = più grasso nel corpo! Questo è il credo comune. Chi non si è informato a riguardo pensa che introdurre grassi derivanti dai cibi significhi ingrassare. Alt! Come vi ho detto in precedenze, amici lettori, si ingrassa quanto per un periodo prolungato si assumono più calorie di quelle che si consumano! Quindi state tranquilli che potete benissimo godervi queste feste e in pochi giorni smaltire tutti i liquidi accumulati per l’eccesso di sale ingerito data la loro elaborazione.

Ma quali sono i cosiddetti grassi buoni o grassi sani? In che alimenti sono contenuti? Quali alimenti dovremmo, invece, evitare? Qui trovi informazioni e consigli per scegliere i prodotti che ti aiuteranno a restare in forma e in salute. I grassi si dividono in acidi grassi saturi e insaturi. La “saturazione” ne descrive la struttura chimica. Gli acidi grassi insaturi fanno bene alla salute, quelli saturi dovrebbero costituire una parte molto piccola della dieta. I grassi insaturi saziano più a lungo e sono essenziali per il corretto funzionamento di numerosi processi importanti nell’organismo.

Questo non vuol dire che non dobbiamo mai mangiare i grassi saturi , anzi, essi sono utili per il corretto funzionamento ormonale , soprattutto di una donna ma ovviamente vanno introdotti in maniera consona e senza esagerare. Posso dire che fa eccezione l’olio di cocco che grazie ai suoi grassi a catena media (MCT) dona energia e sazia a lungo. Dolci dietetici, “formaggi” light, pasta pane o pizza low carb, non sono educativi e non aiutano affatto nell’apprendere il vero significato di “ mangiare sano”. 

Gli alimenti che per natura sono più grassi, non sono proibiti, anzi, questi alimenti seppur ricchi di grassi e calorie, sono naturali, vi soddisfano senza creare dipendenza. Da un lato, i grassi ti permettono facilmente di raggiungere il surplus calorico, dall’altro ti aiutano a mangiare di meno perché saziano a lungo. In entrambi i casi, fanno aumentare in modo più ridotto il livello di insulina rispetto carboidrati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’insulina blocca la combustione dei grassi e ne favorisce il deposito.  È preferibile consumare più grassi vegetali che animali, questi ultimi meglio se allevati a terra , in modo naturale. gli acidi grassi omega 3 e omega 6 sono essenziali e devono essere assunti attraverso il cibo mentre gli acidi grassi insaturi andrebbero sempre consumati freddi. Se avete dubbi scrivetemi pure su instagram @fitbakeryit
 

Mangiar bene s'impara!

Sono Claudia, amo la cucina, il fitness, l'alimentazione e seguo uno stile di vita sano e attivo. La mia giornata si articola fra un bilanciere, un circuito hit , i fornelli e una ciotola di avena. Mi piace informarmi, studiare e curiosare fra libri, video e blog di nutrizione. Le diete? Quelle famose provate tutte! Per giungere a quale conclusione? Che il nostro benessere comincia a tavola ! La ricetta segreta? 100 grammi di determinazione, 50 grammi di amore, 30 grammi di inventiva, 10 grammi di capacità e un pizzico di sana follia! Ed è grazie ad essa che ho aperto la FIT BAKERY a Forlì. E la vita cominciò con un peccato di gola ...!

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ForlìToday è in caricamento