Domenica, 1 Agosto 2021
Mollo tutto e vado via

Opinioni

Mollo tutto e vado via

A cura di Michelangelo Pasini

La mia vita in un capsule hotel in Giappone

Li chiamano bare, loculi o alveari: sono quegli hotel giapponesi in cui si dorme in un modulo lungo due metri, largo e lungo poco più di uno. Perché (e come) ci ho dormito per dieci lunghe notti?

Sicuramente quasi tutti avrete sentito parlare del fenomeno dei Capsule Hotel in Giappone, quegli alberghi in cui non dormi in una vera e propria camera, ma in una sorta di cunicolo lungo un paio di metri, largo e alto poco piu di uno. In occidente li hanno soprannominati "bare" o "loculi" ed effettivamente il paragone è abbastanza calzante.

In un Capsule Hotel solitamente le persone ci dormono una notte, mentre io ci ho passato dieci giorni. Sì, dieci giorni a dormire in un modulo di plastica grande meno di un letto per bambini.

La prima domanda che mi hanno fatto tutti è "perchè"? Per una questione economica, ma non solo. Confutiamo subito la leggenda per la quale il Giappone sia un paese particolarmente caro. Il costo della vita è come in Italia, per molte cose (i ristoranti per esempio) anche molto più basso. Ma nelle grandi città gli alberghi in centro costano molto, come da noi a Milano o Roma, per intenderci. Io mi trovavo a Kobe e volevo assolutamente vivere nella downtown. Le soluzioni economiche a mia disposizione erano fondamentalmente due: un ostello dove avrei dormito in camerata o il capsule. Il dormitorio mi consentiva sicuramente di avere spazi più ampi (o almeno "aperti"), ma sicuramente non avrei avuto la stessa privacy garantita dal loculo. E allora mi sono buttato: capsule hotel per più di una settimana.

E allora, come è andata?

Molto, molto meglio del previsto. Impari presto ad apprezzare i vantaggi che questo tipo di sistemazione offre e a sopportare tutte le controindicazioni. E, se volete saperlo, la controindicazione maggiore non è stata nè lo spazio risicato a mia disposizione per la notte, nè la sensazione di claustrofobia che può attanagliarti. Il problema è stato che i capsule, per loro natura, non sono pensati per chi si ferma molto tempo. Per regolamento interno infatti ogni giorno alle 11 devi fare check out e uscire dall'albergo, salvo poi poter ritornare alle 15. Questo deve avvenire indipendentemente dal fatto che uno alloggi anche la notte dopo. In pratica, l'hotel deve svuotarsi completamente ogni mattina. Tutto ciò è fatto per dare la possibiità a una squadra di persone che puliscono, di lavare e disinfettare ogni angolo, sia le capsule che gli spazi comuni. Io quindi, che devo lavorare ogni giorno con il mio computer portatile, ero costretto a fare armi e bagagli e trasferirmi in un caffè dove utilizzare la connessione wifi.

Quali sono allora i pregi che mi hanno fatto dimenticare anche i difetti più evidenti? Sono fondamentalmente tutti legati al concetto per il quale questi capsule nascono, ormai quasi 40 anni fa. Il loro cliente ideale è la persona che ha perso l'ultimo treno notturno (in Giappone le metropolitane, che collegano anche zone molte remote della città, chiudono intorno a mezzanotte) e si trova costretta a passare la notte fuori. Oppure lavoratori che all'ultimo momento hanno deciso di non tornare a casa e non sono riusciti a prenotare nulla. O ancora persone che vogliono alloggiare in centro ma non possono permettersi hotel veri e propri. In generale, comunque, uomini (quasi tutti sono vietati alle donne) d'affari della classe media. Tutte queste persone molto probabilmente non avranno preparato una valigia con il necessario per dormire in albergo: pigiama, ciabatte, spazzolino, dentrifricio, asciugamani e così via. Ecco, tutto questo ti viene fornito dal capsule hotel, compreso nel prezzo. Ogni giorno quindi arrivi e nell'armadietto che ti assegnano trovi un pigiamo pulito e profumato, un paio di asciugamani e tutto ciò che puoi desiderare. Puoi usufruire gratuitamente e 24 ore su 24 della sauna e della SPA, così come di infiniti altri servizi.

Per questo quando ti stendi nel tuo loculo non pensi neanche al poco spazio a tua disposizione, ma sei soddisfatto di non aver dovuto pensare più a niente dal momento in cui hai messo piede nel tuo capsule hotel.

Leggi l'approfondimento sul nostro blog.

Si parla di

La mia vita in un capsule hotel in Giappone

ForlìToday è in caricamento