Niente aria condizionata in casa? Ecco 5 consigli per non sentirne troppo la mancanza

L'aria condizionata, se non ci fosse, bisognerebbe inventarla. Ma non tutti hanno la fortuna di poterla utilizzare in casa propria. Ecco quindi 5 consigli per sopravvivere all'estate forlivese senza condizionatore!

Se non hai l'aria condizionata in casa, passare l'estate a Forlì può essere una vera tortura. L'aria infatti è ferma, senza un filo di vento, e l'umidità rende la pelle appiccicosa e le palpebre pesanti. Chi può, scappa al mare: ma prima o poi bisognerà tornare a casa, e allora... Ecco qualche piccolo suggerimento per rendere meno torride le nostre abitazioni anche se non abbiamo l'aria condizionata!

1. Aria Condizionata fai-da-te

Se hai almeno un ventilatore da tavolo, le cose si faranno un po' più facili. Puoi creare un getto d'aria fresca posizionando di fronte al ventilatore acceso qualche bottiglia di acqua congelata, che avrai messo nel freezer (riempiendole solo fino a 3/4, mi raccomando, o esploderanno!) la sera prima. Per evitare che la condensa bagni ovunque, puoi appoggiare le bottiglie su un vassoio o su un canovaccio. Quando il ghiaccio sarà sciolto, puoi semplicemente riporre le bottiglie nel freezer e ripetere l'operazione il giorno seguente. Assicurati di non sostare a lungo nella traiettoria dell'aria fresca; lo stesso vale per bambini animali!

2. Riduci all'osso l'uso delle apparecchiature elettriche

Se non stai adoperando apparecchiature elettriche quali TV e computer, assicurati che siano sempre staccati dalle prese. Anche se un'apparecchiatura è in standby può emettere calore (oltre a sprecare energia): caricabatteria inclusi! Attaccali alla corrente solo quando ti servono davvero, poi riponili. Spegni le luci, che creano calore e d'estate non sempre sono così indispensabili; in cucina, evita le ricette che richiedono una cottura lunga o l'uso del forno e, se puoi, lava i piatti a mano piuttosto che con la lavastoviglie. Per finire, anche se è comodissima, non utilizzare l'asciugatrice.

3. Crea uno schermo verde su terrazzi e balconi

Se hai finestre esposte a sud, cerca di tenerle chiuse fino al tramonto; per tutte le altre, puoi scongiurare l'ingresso del calore creando uno "schermo" verde: le piante infatti assorbono il calore del sole e in cambio offrono ritagli di ombra fresca. Soprattutto per i terrazzi, la soluzione ideale è il bambù: cresce in fretta e tende a ondeggiare al minimo alito di vento, allontanando così la spiacevole sensazione di immobilità di certi pomeriggi estivi.

Sbrinare il frigorifero conviene, ecco perché e come farlo

Un’estate freschissima a Forlì con il bonus condizionatori 2019

4. Bevi tanta acqua e mangia frutta fresca

Restare idratati è fondamentale per porre rimedio al caldo. Solitamente la quantità d'acqua che dovrebbe bere un adulto è di 2 litri al giorno, ma d'estate può arrivare senza problemi anche a 2,5 litri o anche di più. Se l'acqua non ti dà gusto, puoi aromatizzarla con del cetriolo o del limone. Perfetti anche i frullati, le centrifughe e gli smoothies, e sono un grande sollievo intramontabile gelati e ghiaccioli alla frutta. Ma non sottovalutare il piacere e il sollievo che dà la polpa fresca di una pesca o di una ciotolina di ciliegie (senza esagerare)...

5. Doccia calda, doccia fredda

A volte buttarsi sotto un getto d'acqua calda quando l'aria è torrida, una volta usciti dalla doccia, può far percepire l'aria come più fresca sulla pelle; tu cerca però di non stare sotto l'acqua troppo a lungo, o il vapore renderà effettivamente la casa più calda! Via libera invece alle docce fresche o gelide, ma sempre bagnando prima piedi, polsi e petto (per evitare che lo sbalzo termico provochi un malore). In generale, le docce fresche sono perfette prima di andare a coricarsi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Top per la cucina: le 10 alternative più gettonate

  • Cinque soluzioni incredibili per trasformare il sottoscala

  • Tutto il glam degli anni '80 in casa

Torna su
ForlìToday è in caricamento