Domotica: la piccola rivoluzione che rende la vita migliore

Che cos'è la domotica e a cosa serve?

Di corsa fuori di casa per la prima tappa: accompagnare i bambini a scuola. Poi di nuovo in moto fino al lavoro con una veloce pausa pranzo, ritornare al lavoro prima e a scuola dopo. Il risultato? Desiderare una bacchetta magica che faccia tutto quello che ancora c’è da fare in casa. E’ qui che entra in gioco la domotica, in altre parole una sorta di salvavita per chi non ha intenzione di lasciare nulla incompiuto.

Che cos’è la domotica?

Il termine “domotica” è una parola composta dal termine latino “domus”, che vuol dire casa, e il suffisso greco “ticos” che indica invece le discipline di applicazione. Quindi, la domotica è una scienza che abbraccia più discipline e si occupa di studiare tutte le tecnologie necessarie per migliorare la vita domestica. Una scienza che spazia tra diversi settori dell’elettronica e dell’ingegneria senza dimenticare l’informatica e il design. La domotica, come è facile dedurre, ha iniziato a diffondersi nella seconda metà del Novecento grazie ad una conoscenza più approfondita e meticolosa di tecniche perfezionate con il tempo. Questa piccola “rivoluzione” non ha fatto altro che apportare una serie di agevolazioni e benefici che hanno consentito di svolgere le azioni del vivere quotidiano in maniera molto più semplice.

A cosa serve la domotica?

La domotica ha l’obiettivo principale di consentire il funzionamento di elettrodomestici, servizi e altre apparecchiature che si possiedono in casa in modo rapido e interconnesso. Questo vuole dire che con movimenti veloci e minimi è possibile mettere in funzione un sistema di apparecchi che accesi singolarmente richiedono un tempo chiaramente maggiore e un conseguente dispendio di energia. Tuttavia in Italia la domotica non è ancora avvertita come un bisogno e questo ne limita molto la diffusione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonus facciata: come ottenere il rimborso del 90%

  • La magia del Natale in giardino: come addobbare balconi e cortili

  • Albero di Natale: è meglio comprarlo vero o artificiale?

  • Un Natale sicuro per bambini e animali con pochi semplici accorgimenti

Torna su
ForlìToday è in caricamento