Sicurezza

Bagno senza finestra? Come renderlo luminoso ed evitare muffe e cattivi odori

Evitare queste problematiche è possibile, con una serie di espedienti che faranno sembrare la stanza più grande e luminosa, senza odori sgradevoli o umidità che ristagna. Ecco alcuni consigli per arredare e areare un bagno senza finestra.

I bagni senza finestre sono un problema comune, specialmente nella case più moderne che sfruttano metrature piccole. Spesso si può trattare del secondo bagno in case più ampie, ma ci sono appartamenti che hanno un solo bagno senza finestra, che potrebbe risultare uno spazio poco illuminato. I rischi di non avere ricambio d'aria inoltre possono essere cattivi odori, umidità e di conseguenza la formazione di muffa.

Evitare queste problematiche è possibile, con una serie di espedienti che faranno sembrare la stanza più grande e luminosa, senza odori sgradevoli o umidità che ristagna. Ecco alcuni consigli per arredare e areare un bagno senza finestra. 

Colori tenui

Le finestre lasciano filtrare la luce del sole, per cui uno dei problemi di una stanza  che ne è priva sarà quello di risultare scuro. Per fronteggiare ciò è necessario utilizzare i colori chiari. Non solo il bianco, che resta  sempre la soluzione più diffusa, ma abbinamenti di colori caldi per ravvivare l'ambiente. L'alternativa  al bianco sono i colori come panna e beige, ad esempio,  sempre molto chiari, ma con un sottotono più caldo.

Puntare tutto sulla luce

In un bagno cieco è la luce artificiale la protagonista che deve sopperire alla manza di quella naturale. Lampadari o luci a parete devono essere sapientemente posizionati per dare la giusta luminosità in ogni direzione. Ci sono invece zone del bagno, come quella del lavabo, che vanno illuminate ad hoc con luci a sospensione o applique. Lo stesso può valere per elementi architettonici  che si voglio valorizzare, come travi o mattoni in pietra, sui quali si possono orientare dei faretti.

Gli specchi 

In una stanza che tende al buio lo specchio non può mancare, per la sua capacità di riflettere la luce, moltiplicando la luminosità dell’ambiente e dando l'illusione che lo spazio sia maggiore. Una soluzione interessante in bagno può essere lo specchio a piena parete sopra il lavabo, completato da faretti che rifletteranno la luce, dando grande luminosità e rendendo più arioso l'ambiente.

Puntare sul vetro

Quando manca luce naturale ci sono dei trucchi per ricreare lo stesso effetto,  come i rivestimenti lucidi. Il vetro è il materiale più usato nel creare questi giochi di luce, oltre ovviamente ad essere perfetto per le pareti della doccia, si può inserire anche in inserti sulle pareti: i mosaici in vetro sono un esempio per rendere l’ambiente più luminoso. Un'altra soluzione, ancora più semplice riguarda le fughe, che si possono realizzare con stucchi trasparenti o semilucidi, per un effetto brillante sul muro.

Rivestimenti a parete

Come già detto uno dei rischi dei bagni ciechi è la formazione di muffa, per prevenirla è consigliabile realizzare il rivestimento fino al soffitto, senza lasciare scoperte porzioni di parete,  questo può essere fatto non solo con le piastrelle di vari materiali, ma anche con la resina o il cemento di resina. In questo modo il muro avrà una naturale protezione contro l’umidità e nello stesso tempo le piastrelle rifletteranno la luce per dare più profondità alla stanza.

Finti lucernari

I lucernari sono spesso utilizzati negli ambienti piccoli o nelle mansarde per far entrare la luce naturale. Per avere un effetto simile in bagno, anche se non c'è la possibilità di installarli, si può creare un'illusione  utilizzando dei mattoni in vetro cemento sul soffitto al cui interno inserire dei led per riprodurre l'effetto della luce solare.

Pareti filtranti

Una soluzione che combina luminosità e privacy riguarda le pareti interne, che possono essere realizzate sempre in vetrocemento per garantire il filtraggio della luce dalle stanze adiacenti senza però una visuale sull'interno. I vetri opachi con lavorazioni semplici favoriranno il passaggio della luce e, allo stesso tempo l’ambiente rimarrà riservato. In alternativa si può creare una finestra nella parte alta della parete che dà su un ambiente adiacente, in questo modo il bagno riceverà un po' di luce e la privacy verrà rispettata.

Sistema di areazione

Quando manca il passaggio dell'aria naturale in un bagno ci sono sistemi di areazione forzata. Questi dispositivi limitano la formazione della condensa e quindi prevengono muffe e cattivi odori.

Utilizzare vernici antimuffa

Insieme alla cucina, il bagno è tra gli ambienti più umidi della casa. Il vapore restando all'interno della stanza si deposita sulle pareti dando origine, a lungo andare, a macchie di muffa che, oltre ad essere antiestetiche, sono anche pericolose per la salute. Un modo per proteggere le pareti da questo è l’utilizzo della vernice traspirante e termoisolante.

Diffusori di fragranze

Se i cattivi odori restano intrappolati in bagno per mancanza di una finestra, si può ricorrere all'aiuto dei diffusori di fragranze per  ambienti, disponibili ormai in molteplici tipologie e con ogni genere di profumo.

Prodotti online

Lampada da specchio a Led

Specchio bagno retroilluminato

Ventola estrazione

Vernice antimuffa

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagno senza finestra? Come renderlo luminoso ed evitare muffe e cattivi odori

ForlìToday è in caricamento