menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

18enne a tutta velocità per il centro senza patente: denunciato

Denunciato albenese in stato di libertà, per ricettazione, porto illegale oggetti atti all'offesa, guida senza patente poiché mai conseguita, detenzione illecita e spaccio di stupefacenti continuato

I carabinieri di Forlì (al comando del tenente Cristiano Marella) hanno denunciato in stato di libertà, per ricettazione, porto illegale oggetti atti all’offesa, guida senza patente poiché mai conseguita, detenzione illecita e spaccio di stupefacenti continuato, un 18enne albanese residente a Forlì in zona Cà ossi. Il ragazzo, disoccupato, mercoledì pomeriggio in centro a Forlì è stato sorpreso alla guida di una Fiat Punto di proprietà dei genitori, sprovvisto di patente di guida poiché mai conseguita.

Il giovane, che nell’occasione trasportava a bordo dell’auto una sua amica, aveva preso di nascosto le chiavi di scorta dell’auto dei genitori per circolare lungo le vie cittadine, tuttavia la sua andatura sostenuta ha attirato l’attenzione di una pattuglia dei carabinieri che, insospettita, ha deciso di procedere ad un controllo.

Dalla perquisizione emergevano un bastone in acciaio lungo 26 cm modificato per la difesa personale, mentre all'interno della sua abitazione si rinveniva nella camera da letto una dose di eroina del peso di circa un grammo, tre bilancini di precisione, materiale per il taglio e confezionamento delle dosi (ammoniaca, lame intrise di sostanza, carta stagnola), tre flaconi di metadone illecitamente detenuti (l’etichetta di affido era intestata ad un'altra persona), nonché circa duecento euro in banconote di vario taglio.

Il rinvenimento del materiale anzidetto dimostrava l’esistenza di una fiorente attività di spaccio di eroina gestita dal giovane albanese, che in passato, da minorenne, era già stato coinvolto in vicende legate allo spaccio di droga. All’interno del garage si rinveniva la carta di circolazione di un motociclo rubato a Forlì il 30 maggio, che a seguito di immediate ricerche veniva rinvenuto nelle immediate vicinanze dell’abitazione del giovane, parcheggiato in un'area pubblica. A carico del giovane si configurava così anche il reato di “ricettazione” poiché si appurava che quel motociclo era effettivamente nella sua disponibilità.

E' stato anche individuato e denunciato l'affidatario delle boccette di metadone rinvenute in sede di perquisizione: si tratta di un 19enne di origini pugliesi, che a sua volta veniva denunciato per spaccio di stupefacenti poiché si è appurato che anziché tenere per sé il metadone affidatogli dal Sert che lo ha in cura, lo aveva ceduto, presumibilmente dietro compenso, al giovane albanese.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta che sa di casa: le zucchine ripiene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento