“Costruire insieme il futuro”, i progetti per l'ambiente di Hera coinvolgono i cittadini

Bene l’area di Forlì-Cesena, dove 11.585 studenti di ogni ordine e grado sono stati coinvolti dai progetti di educazione ambientale del Gruppo

E’ uscita la terza edizione di “Costruire insieme il futuro”, il report tematico del Gruppo Hera dedicato ai progetti attraverso i quali la multiutility collabora con cittadini, istituzioni, aziende e terzo settore a favore del proprio territorio, per valorizzare fino in fondo l’impegno concreto di chiunque, a casa e nei comportamenti di ogni giorno, voglia spendersi per contribuire a gettare le basi di un futuro sempre più sostenibile.
Bene l’area di Forlì-Cesena, dove 11.585 studenti di ogni ordine e grado sono stati coinvolti dai progetti di educazione ambientale del Gruppo, che hanno interessato 138 istituti e visto la partecipazione di oltre 1000 insegnanti.

Nel territorio di Cesena, inoltre, continua il successo delle iniziative volte alla promozione del riuso e dell’economia circolare: grazie a Cambia il finale nel solo 2019 sono stati avviati a recupero quasi 22 mila ingombranti ancora in buono stato, per un peso totale di 104,6 tonnellate. 4.474, inoltre, le segnalazioni su abbandoni e decoro degli spazi pubblici che sul territorio sono state effettuate in un anno attraverso il Rifiutologo. Interessanti anche i risultati del progetto FarmacoAmico, che sul territorio cesenate - nel solo 2019 - ha permesso di avviare al riuso oltre mille confezioni di farmaci non ancora scaduti, per un valore complessivo di 20.400 euro.

Il report fa una panoramica anche su come il Gruppo ha affrontato l’emergenza sanitaria del 2020 assieme a lavoratori, fornitore, istituzioni e comunità locale: 85 mila bollette sono state rateizzate da marzo a maggio, 38 mila i pasti offerti con l’iniziativa di solidarietà realizzata insieme a Caritas, oltre 600 mila euro donati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento