menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Forlì ha ricordato i Caduti per la libertà

In mattinata Piazza Saffi ha ospitato la cerimonia ufficiale con la cerimonia di deposizione di corone commemorative ai lampioni dei Martiri partigiani e al sacrario dei Caduti per la libertà nel chiostro di San Mercuriale

Forlì ha festeggiato mercoledì il 67° anniversario della Liberazione. In mattinata Piazza Saffi ha ospitato la cerimonia ufficiale con la cerimonia di deposizione di corone commemorative ai lampioni dei Martiri partigiani e al sacrario dei Caduti per la libertà nel chiostro di San Mercuriale. La deposizione ai due lampioni avrà luogo da parte delle autorità cittadine e delle associazioni partigiane. I militari del 66° “Trieste” hanno reso onore ai Caduti.

Sono intervenuti il sindaco Roberto Balzani e il professor Paolo Pombeni dell’Università di Bologna. Premiati gli studenti vincitori dei concorsi indetti dal Comune di Forlì in occasione della Festa della Liberazione e la consegna dei riconoscimenti “Il dovere della memoria” e “Iris Versari”. Per il concorso grafico quest’anno è stato premiato il manifesto ideato da Riccardo Cipressi dell’Istituto di Istruzione Superiore “Roberto Ruffilli”. Tutti gli elaborati presentati ai concorsi sono esposti nella Sala XC Pacifici (ingresso del Municipio).

La mostra è visitabile fino al 1° Maggio incluso con il seguente orario: lunedì, venerdì e sabato ore 9 - 12 e 15 - 19; martedì, mercoledì e domenica ore 15 – 19. Nel pomeriggio al Parco Urbano “Franco Agosto” il 25 aprile è proseguito con animazione, mostre, giochi per bambini, l’inedita “Festa dello spalatore” e il tradizionale concerto bandistico. L’occasione è stata anche per celebrare i tanti volontari forlivesi che, nei giorni della grande nevicata di febbraio, hanno messo il proprio impegno e il lavoro al servizio della collettività.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Troppo stress nel lavorare da casa: il burnout da smart working

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento