menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il 66esimo torna a casa, passaggio di consegne in Afghanistan

Il Comandante del 66° Colonnello Francesco Randacio tornerà probabilmente a Forlì, insieme alla Bandiera di Guerra, entro la prossima settimana, mentre il contingente è per la maggior parte già rientrato.

Nella mattinata di mercoledì, alla presenza delle Bandiere di Guerra, nella base avanzata “La Mormora” a Shindand il Comandante del 66° Reggimento Aeromobile “Trieste” di Forlì, il Colonnello Francesco Randacio, ha ceduto la responsabilità dell’area assegnata alla Task Force (TF) Center, al Comandante dell’82° Reggimento “Torino”, Colonnello Fernando Paglialunga. Il 66° Reggimento aveva assunto la responsabilità della TF il 28 settembre 2011, e  conclude il suo ciclo operativo.

Questo avendo conseguito tutti gli obiettivi nel campo sia della sicurezza sia del sostegno al miglioramento delle condizioni di vita della popolazione locale, operando nel settore più esteso dell’area di responsabilità italiana. I fanti aeromobili del Reggimento “Trieste” sono stati impiegati con successo, sfruttando la propria capacità di intervento rapido aereo e terrestre, in numerose operazioni svolte su tutta l’area di responsabilità’ anche in rinforzo di altre Unità del Contingente Afghano,

Il Comandante del 66° Colonnello Francesco Randacio tornerà probabilmente a Forlì, insieme alla Bandiera di Guerra, entro la prossima settimana, mentre il contingente è per la maggior parte già rientrato. L’82° “Torino”, primo Reggimento dell’Esercito italiano ad avere in dotazione il nuovo blindato “Freccia”, assume per la prima volta il Comando di una Task Force in Afghanistan, mentre le compagnie dipendenti avevano, in precedenza, operato nel teatro afghano.

Il comandante dell’ 82° “Torino”, Colonnello Fernando Paglialunga, è già stato comandante del battaglione presso il 66° aeromobile Trieste nel 2008 e non è nuovo all’ esperienza afghana essendo stato in missione ISAF col Reggimento in quel periodo. Il Comandante del Regional Command West (RC-West), Generale di Brigata Luciano Portolano, che ha presenziato all’evento, ha riconosciuto gli ottimi risultati conseguiti dal Reggimento e rivolto un commosso ricordo ai tre fanti aeromobili del 66° deceduti lo scorso 20 febbraio nel corso di un’operazione nella Zeerko Valley.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento