Ritorna il Cammino dell’Amicizia da Dovadola a Montepaolo

Promosso dal Comitato Montepaolo per Sant’Antonio, prenderà il via alle 15 dall'Abbazia di Sant’Andrea in Dovadola, per poi risalire le prime colline e raggiungere l’Eremo di Montepaolo, dedicato a Sant’Antonio da Padova.

Domenica ritorna il Cammino dell’Amicizia. Promosso dal Comitato Montepaolo per Sant’Antonio, prenderà il via alle 15 dall'Abbazia di Sant’Andrea in Dovadola, dove dal 1969 giacciono le spoglie della venerabile Benedetta Bianchi Porro, per poi risalire le prime colline tosco-romagnole e raggiungere l’Eremo di Montepaolo dedicato a Sant’Antonio da Padova. Il tragitto passa lungo il crinale e tocca i poderi Marzano, Ca' Bora, La Nebbia, Massa, Rovedola e Casole, immergendosi in un ambiente suggestivo e incontaminato.

Alle 18, nel luogo dove fra il 1221 e il 1222 risiedette per oltre 15 mesi uno dei più grandi santi della cristianità, si terrà la Messa celebrata da padre Paolo Barani dei Frati Conventuali, l’ordine francescano con casa madre a Padova, che dal prossimo mese e sino a settembre garantirà per il secondo anno consecutivo l’apertura al culto del santuario antoniano nei fine settimana estivi. Al termine della liturgia eucaristica scatterà un “servizio navetta” per riportare i partecipanti all'Abbazia di Sant’Andrea a Dovadola.

"E’ il terzo anno - dichiara la portavoce del Comitato Montepaolo per Sant’Antonio, Daniela Ronconi - che viene organizzata la Camminata dell'Amicizia e coincide con l'anno della beatificazione di Benedetta Bianchi Porro (l’evento è in programma il 14 settembre prossimo nel Duomo di Forlì), grande testimone genuina delle relazioni profonde coltivate all'insegna della vera fraternità".

Il Cammino dell'Amicizia ha anche lo scopo di unire Benedetta e Antonio, due figure carismatiche che, pur avendo vissuto in questi luoghi per breve tempo, hanno lasciato un'impronta indelebile della loro esemplare spiritualità. Alla Venerabile dovadolese e al grande santo portoghese, va il merito di aver saputo evidenziare e manifestare appieno un profondo rispetto per il sentimento dell'amicizia nei confronti dell'uomo e di tutto il Creato. "Questo evento - conclude la nota dei promotori del Cammino - è l'occasione per vivere un pomeriggio all'insegna della condivisione della bellezza del Creato e dell'impegno costante che ogni vera amicizia richiede per la sua piena realizzazione". In caso di maltempo avrà luogo solo la santa Messa all’Eremo, anticipata alle 17.30. 

Potrebbe interessarti

  • Smettere di fumare: come affrontare la dipendenza senza ricaderci

  • 7 cose da fare in casa prima di partire per le vacanze: tu le hai fatte?

  • Dalla G alla A: come migliorare la classe energetica di casa

I più letti della settimana

  • Arriva al pronto soccorso e muore in poche ore, ucciso da una meningite fulminante

  • Tragedia di ritorno dal mare causata da un colpo di sonno: ventenne muore in autostrada

  • Tragedia nella notte in A14: tra i due morti anche una forlivese

  • Mezzanotte di paura, nuova scossa di terremoto nel forlivese

  • Dipendente comunale ucciso dalla meningite fulminante, profilassi anche in alcuni uffici municipali

  • Trema la terra: doppia scossa di terremoto, in tanti lanciano l'allarme sui social

Torna su
ForlìToday è in caricamento