menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
 Gae Aulenti a Santa Sofia

Gae Aulenti a Santa Sofia

Morta Gae Aulenti, il sindaco Foietta: "Ci lascia un grande vuoto"

Il sindaco di Santa Sofia, Flavio Foietta, ricorda così l'architetto morta a Milano nella sua abitazione mercoledì sera all'età di 84 anni. Era malata da tempo

"Gae Aulenti lascia un grande vuoto anche nel cuore dei Santasofiesi". Il sindaco di Santa Sofia, Flavio Foietta, ricorda così l'architetto morta a Milano nella sua abitazione mercoledì sera all'età di 84 anni. Era malata da tempo. Famosa fra l'altro per il progetto del Musee d'Orsay di Parigi, Aulenti ha lavorato fino all'ultimo. "Un piccolo Comune aveva avuto la gioia dell’attenzione di uno dei maggiori architetti nel mondo", ricorda ancora Foietta.

"La passione di S.Sofia per la propria storia e cultura illuministiche, per la determinazione con cui si è ri-voluto il tanto amato Teatro, portarono l’Amministrazione a ricercare il meglio in fatto di progettazione - prosegue il primo cittadino -. Vinse il concorso di progettazione il gruppo dell’architetto Gherardi di Forlì; aveva alle spalle una stella di prima grandezza, l’arch. Gae Aulenti ed altri professionisti di fama, come il prof Modena, strutturista. Aulenti è venuta a Santa Sofia due volte, nel 2009 e nel 2010".

"Durante la prima visita volle fare un sopralluogo nel vecchio cinema-teatro Mentore (quello da abbattere) - continua ancora il sindaco -. Non si limitò a guardare e studiare la struttura, piazza Garibaldi dove era inserito, l’area intorno ed il nostro Centro Storico. A lei interessavano anche le persone, il paese, la cultura ed il carattere che esprime, i desideri e le ambizioni che riponevamo su quello che doveva essere il nuovo centro di ritrovo culturale di S.Sofia. Poi tornò nel 2010 per illustrare il progetto definitivo-esecutivo in un salone strapieno di persone, presenti anche personalità venute da fuori".

"Una illustrazione che portò ad un incalzante dialogo con i vari appassionati: domande e risposte chiare, nette, tanto che alla fine il progetto fu assolutamente approvato da tutti e con grande soddisfazione - chiosa Foietta -. Certo, per S.Sofia, essere al centro dell’attenzione di una professionista che ha costruito in tutto il mondo opere che resteranno nella storia dell’architettura mondiale…., ci fa sentire sempre più orgogliosi del nostro Mentore che, ormai ultimato, si erge nel centro del paese".

"Credo che Gae Aulenti avesse un affetto particolare per noi; ci siamo sentiti trattati e coinvolti al pari di ben più illustri città e per opere di dimensioni ed importanza ben maggiori - proseue il sindaco -. Per questo resterà sempre nella nostra piccola-grande storia e nei nostri cuori. Il 21 ottobre scorso l’avevamo invitata al 54° Premio Campigna, dove erano esposti alcuni tra i più suoi famosi progetti nel mondo. Ci mandò a dire che non stava bene ma che se si fosse rimessa sarebbe venuta molto volentieri".

"Sarebbe stata anche un’occasione per vedere la sua opera ormai terminata; aveva infatti promesso di tornare a Santa Sofia per verificare le rifiniture e dare i consigli per l’ultimazione dell’opera - evidenzia ancora Foietta -. Non ce l’ha fatta. Non ci resta che portare a termine nel modo migliore e secondo i suoi piani il nuovo Mentore ed arrivare quanto prima all’inaugurazione dove, spiritualmente, Lei sarà presente".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento