rotate-mobile
Cronaca

Coronavirus, ordinanza del Ministero della Salute: distanziamento di un metro nei luoghi chiusi

"È giusto che sui treni restino in vigore le regole di sicurezza applicate finora: non possiamo permetterci di abbassare il livello di attenzione e cautela", ha scritto il ministro Speranza

In tutti i luoghi chiusi, aperti al pubblico, compresi i mezzi di trasporto, resta obbligatorio sia il distanziamento di almeno un metro che l'obbligo delle mascherine. È quanto prevede un'ordinanza firmata dal ministro della Salute, Roberto Speranza, che ripristina le regole minime di contrasto alla diffusione del covid-19 che erano state superate su treni e autobus. "Non è possibile abbassare la guardia proprio ora - commenta il deputato Marco Di Maio - ed è giusto ribadire che le norme che fin qui hanno limitato i contagi, devono continuare ed essere rispettate perché il virus non è scomparso".


"È giusto che sui treni restino in vigore le regole di sicurezza applicate finora: non possiamo permetterci di abbassare il livello di attenzione e cautela", ha scritto il ministro Speranza, ricordando tra i principi essenziali il lavaggio frequente delle mani, da "conservare nella fase di convivenza con il virus".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, ordinanza del Ministero della Salute: distanziamento di un metro nei luoghi chiusi

ForlìToday è in caricamento