menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al corteo dei "nostagici" con la t-shirt "Auschwitzland": scoppia la polemica

La Ticchi ha infatti sfoggiato una maglietta con la scritta ‘Auschwitzland’ con i caratteri tipici della Disney. Il senatore di Leu Francesco Laforgia a presentare una interrogazione al Ministro dell’Interno, Matteo Salvini

Scoppia la polemica per la tshirt nera indossata domenica a Predappio da Selene Ticchi, militante di Forza Nuova e già candidata sindaco a Budrio nel 2017 per la lista neofascista ‘Aurora Italiana’. La Ticchi ha infatti sfoggiato una maglietta con la scritta ‘Auschwitzland’ con i caratteri tipici della Disney. Il senatore di Leu Francesco Laforgia a presentare una interrogazione al Ministro dell’Interno, Matteo Salvini: "L'apologia del fascismo - ha scritto Laforgia - nell’ordinamento giuridico italiano, è un reato. Chiedo al Ministro se intende applicare questa legge, se condivide il paragone di un campo di sterminio ad un parco giochi e quali misure intenda promuovere al fine di evitare il ripetersi di simili episodi".

"Quest'anno poi si raggiunge l'apice - ha sottolineato il deputato Marco Di Maio -. Dall'apologia si passa addirittura al negazionismo. Una donna impegnata nell'organizzazione esibisce con orgoglio una maglietta che ribattezza il più grande campo di sterminio della storia col nome di un parco giochi e lo definisce "Auschwitzland". Come se la Shoah non fosse mai esistita e non fosse costata la vita a milioni di persone. Tutto questo è ancor più insopportabile nell'80° anniversario delle leggi razziali.  Occorrono le leggi, che vengano applicate e che la giustizia irroghi le sanzioni previste per chi le viola. Più di tutto, però, servono la cultura e la conoscenza: gli unici antidoti contro l'ignoranza, il revisionismo e il pericolo che ciò che è successo possa ripetersi. Perchè se è accaduto una volta, significa che può verificarsi di nuovo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento