menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A 25 anni dalla tragedia Mecnavi Bertinoro ricorda le vittime

Come ogni anno il Comune di Bertinoro insieme al Comune di Ravenna organizza alcuni momenti per ricordare la tragedia sul lavoro alla Mecnavi, dove perirono 13 lavoratori

Come ogni anno il Comune di Bertinoro insieme al Comune di Ravenna organizza alcuni momenti per ricordare la tragedia sul lavoro alla Mecnavi, dove perirono 13 lavoratori, colpendo in particolare queste due comunità. «Passano gli anni, cambiano le mode, gli interessi, le abitudini... l'unica cosa che non cambia sono le morti sul lavoro. Proprio ieri è morto un ragazzo al porto di Ravenna! Ma come è possibile che in Italia abbiamo il doppio degli infortuni e dei morti sul lavoro del resto dei Paesi europei?».

È questo il rammarico ed anche la preoccupazione del sindaco di Bertinoro che vorrà esprimere sabato mattina durante il Convegno organizzato dai tre consolati di Forlì-Cesena Ravenna e Rimini della Federazione dei Maestri del Lavoro alla presenza di Guariniello.  Giungendo al 25° anniversario della tragedia il Comune di Bertinoro e la Federazione hanno sentito il dovere di promuovere alcune azioni più importanti perché gli eventi che ogni anno vengono ricordati avessero maggiore risonanza. La prima sabato dalle 9.30 alle 13.00 nel teatro ex-seminario (Bertinoro, ingresso da P.zza Ermete Novelli) si svolgerà un convegno su "Salute e Sicurezza sul lavoro" che, partendo dalla tragica ricorrenza assume un valore che va oltre la dimensione locale proiettandosi alla dimensione  nazionale.  Il programma dei lavori del convegno, infatti, mette in campo alcune delle figure più competenti nell'attuale dibattito sulla sicurezza sul lavoro. In particolare: Raffaele Guariniello, Procuratore aggiunto alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torino, sotto i riflettori dopo la recente sentenza che ha condannato i proprietari della fabbrica italiana dove si produceva il micidiale Eternit; Fabio Pontradolfi, Responsabile dell'area delle relazioni industriali, sicurezza e affari sociali di Confindustria;Sebastiano Calleri, Responsabile nazionale per la CGIL dell'area salute e sicurezza sui luoghi di lavoro; Carlo Concini, Responsabile del coordinamento ecologia e sicurezza di Electrolux Italia Spa; Antonio De Filippo, Direttore della sede Inail di Forlì-Cesena.
Sarà presente anche Amilcare Brugni, Presidente nazionale della Federazione dei Maestri del lavoro a cui è affidata la chiusura del convegno Infine a coordinare il dibattito è stato chiamato il giornalista Pietro Caruso, Presidente dell'Associazione stampa forlivese.

La seconda: il riconoscimento “alla memoria” della Stella al Merito del Lavoro che dovrebbe avvenire il prossimo 1 maggio a Bologna. Un riconoscimento che risponde ad una richiesta rivolta oltre un anno fa al Ministero del Lavoro, supportata anche da una lettera accorata di Mons. Tonini, che ha comunicato proprio qualche giorno fa che il Presidente della Repubblica ha firmato il decreto per tale riconoscimento ai 12 lavoratori italiani (5 di Bertinoro, 6 di Ravenna e 1 di Lecce) e per la Menzione speciale alla memoria per il lavoratore straniero (egiziano).
La Presidenza del Consiglio del Ministri ha poi comunicato il proprio patrocinio al Convegno e il Presidente della Repubblica ha inviato la propria adesione. Intanto a Palazzo Comunale, nella Sala del Popolo, è possibile visitare la mostra preparata congiuntamente dai sindacati CGIL, CISL e UIL composta da 24 pannelli in cui si possono vedere momenti dei soccorsi, immagini degli scioperi e delle manifestazioni organizzate nei giorni successivi la tragedia, foto delle esequie e stralci degli articoli di giornale usciti in quei tragici giorni. L'Amministrazione Comunale inoltre promuove, come da un po' di anni, un incontro con gli alunni di terza media dell'Istituto comprensivo di Bertinoro, perché la ricorrenza non sia solo una commemorazione fra istituzioni, ma sia occasione per trasmettere importanti valori e rendere attenti i ragazzi ai problemi presenti tutt'ora in un mondo ancora in crisi e in cui l'occupazione giovanile è davvero a rischio.

Il programma:
Sabato 10 marzo
Ore 9,30 - Bertinoro, Teatro ex seminario. Piazza E. Novelli
 “Salute e Sicurezza sul Lavoro”
Convegno dedicato alle 13 vittime dell'incidente Mecnavi
a cura della Federazione del Maestri del Lavoro d'Italia

Domenica 11 marzo
Ore 9,30 - Bertinoro, Viale della Resistenza
Commemorazione delle vittime con deposizione di una Corona
presso il Monumento dei Caduti sul Lavoro
Ore 10.30 - Concattedrale di Bertinoro
Santa Messa Solenne alla memoria
Presieduta da Mons. Dino Zattini

Lunedì 12 marzo
Ore 10.30 – Bertinoro, Scuola Media, Via Colombarone325
Incontro con le classi III Media dell’Istituto Comprensivo di Bertinoro
sul tema della sicurezza sul lavoro
Intervengono:  Nevio Zaccarelli, Sindaco di Bertinoro
Dino Palareti, CGIL – Treossi Vanis, CISL  - Angelo Rossi,UIL
Walter Zanzani, Federazione Maestri del Lavoro d’Italia - Antonio De Filippo, INAIL

martedì  13 marzo
Ore 9.00 – Ravenna, Piazza del Popolo

Deposizione di una Corona presso la lapide commemorativa
A seguire: incontro sul tema della sicurezza nel lavoro promosso dai sindacati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Troppo stress nel lavorare da casa: il burnout da smart working

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento