A Dovadola si sforna uno dei migliori pani d'Italia: "Iniziarono i miei genitori, ora siamo in nove"

La Guida Gambero Rosso per la seconda volta ha inserito il forno tra i migliori panificatori d'Italia

Il pane migliore della Romagna? Viene sfornato dal forno Cappelletti & Bongiovanni di Dovadola. A esserne sicura è la Guida Gambero Rosso che per la seconda volta l'ha inserito tra i migliori panificatori d'Italia. Lo scorso anno vinse anche il premio "Pane Territorio". Un riconoscimento molto prestigioso che corona una tradizione che si è migliorata di anno in anno da quel lontano 1979 quando Mauro e Anna iniziarono la loro avventura in un piccolo forno di Dovadola.

"Nel 1979 ci lavoravano in due, i miei genitori, oggi siamo in nove - spiega Fabio, uno dei due figli di Mauro e Anna - Uno staff di persone molto affiatate e noi insistiamo molto sulla qualità del lavoro, sui valori che stanno alla base delle cose che facciamo, sulla qualità delle materie prime. Diciamo che ogni giorno cerchiamo di mettere in pratica la nostra filosofia di vita, fare il pane è quasi diventato un pretesto".
Un pretesto che, però, ha un gran successo. Tutte le mattina da Dovadola, parte un grande furgone con i prodotti appena sfornati per tutti i negozi bio della Romagna. E non solo. Nel negozio di famiglia arrivano da Ferrara, Bologna, Rimini, per assaggiare i loro prodotti di punta, come per esempio il pane del mese, prodotto con una frutta, una verdura o un'erba di stagione. Adesso, per esempio, c'è il pane al sambuco. Particolarità che hanno decretato il successo di un'azienda familiare che lavora da sempre nella semplicità ma dando l'attenzione principale alle materie prime. "Ho più di 20 ettari di terreno dove coltivo il mio grano - spiega ancora Fabio, artigiano che non lascia nulla al caso - non aro la terra e non uso fertilizzanti, nemmeno quelli autorizzati per il biologico. E' una scelta, e per noi è importante che le cose siano fatte alla nostra maniera".

Un forno che è diventato anche un punto di riferimento di tutta la comunità perché, come detto, esprime più che altro valori di vita. "In piccolo abbiamo contribuito a ripopolare Dovadola - continua Fabio - i nostri collaboratori assunti, visto che venivano da fuori paese, hanno deciso di stabilirsi qui e qualcuno ha fatto anche famiglia e figli. Ci piace il modo di vivere dei paesi, dove ci possiamo guardare tutti in faccia e fermarsi a parlare con qualcuno è un piacere, non uno spreco di tempo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il forno Cappelletti & Bongiovanni è anche sostenibilità, ovvero c'è una grande attenzione a come vengono smaltite la materie prime, a come imballare i prodotti venduti. Insomma è la cura del particolare che dà a tutto un sapore di buono e autentico, forse è proprio questo il segreto che fa insuperabile il loro pane appena sfornato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dalla quaterna al terno: la Dea Bendata trova casa in Corso Garibaldi, nuova gioia col Lotto

  • Coronavirus, il bollettino domenicale: altri contagiati nel Forlivese

  • Attacco di recensioni negative, il ristorante pubblica un cartello contro gli "haters"

  • Non ce l'ha fatta il motociclista tamponato da un'auto: era un volto noto della città

  • Dove mangiare a Cesenatico? La top 5 dei ristoranti di pesce

  • Attraversa davanti all'Electrolux, gravissimo un lavoratore investito da un'auto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento