menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Meldola si torna a fare attività di socializzazione: centri estivi per tutti i bambini

I Centri estivi sono stati attivati garantendo, sulla base di specifici progetti formativi, la copertura di tutte le fasce d'età fino a 14 anni, compresa gli 0-3 anni per i quali è aperto il servizio comunale “Coccovito” al Nido Il Pulcino

Con un’ottima risposta del territorio, nel rispetto delle linee guida e dei protocolli regionali, a Meldola sono stati attivati quattro centri estivi offrendo ai bambini la possibilità di tornare a fare attività di socializzazione e allo stesso tempo garantendo alle famiglie spazi idonei per conciliare i tempi di cura e lavoro. I Centri estivi sono stati attivati garantendo, sulla base di specifici progetti formativi, la copertura di tutte le fasce d'età fino a 14 anni, compresa gli 0-3 anni per i quali è aperto il servizio comunale “Coccovito” al Nido Il Pulcino.

"Il Comune di Meldola ha sempre sostenuto lo sviluppo dei centri estivi come servizio per le famiglie e come importante momento socio ricreativo per i piccoli - sottolineano l’assessore ai Servizi Sociali Jennifer Ruffilli ed il sindaco Roberto Cavallucci -. I centri estivi attivati grazie allo sforzo dei gestori ed al lavoro degli uffici comunali sono “Coccovito” a cura del Comune, “Sport Campus Arte e Natura” a cura di Evergreen Asd, “Ricreattiva Summer” a cura dell'Associazione Ricreattiva ed il “Centro Parrocchiale” a cura della Comunità Cristiana meldolese".

"Le famiglie potranno accedere ai bandi regionali per ottenere voucher di 84 euro settimanali (fino ad un massimo di 4 settimane) per ridurre le rette; sono inoltre previste le misure statali del bonus baby sitter utilizzabili anche per la copertura dei costi legati alla frequenza dei centri estivi richiedibili sul sito Inps. Infine si potrà beneficiare della detrazione fiscale fino ad un massimo di 300 euro sulla dichiarazione dei redditi relativa all'anno 2020", conclude. Per informazioni il Comune è disponibile al numero telefonico 0543 499450.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Scroccadenti romagnoli, uno tira l'altro: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento