Cronaca Santa Sofia

A Santa Sofia il primo giorno di scuola è nel campo da calcio: "Siate curiosi, la conoscenza è ciò che vi renderà liberi"

A portare gli auguri il sindaco Daniele Valbonesi, affiancato dall'assessore Ilaria Marianini, dal parroco di Santa Sofia don Giordano e dalla dirigente scolastica Pierangela Izzi

Genitori più emozionati dei bambini. Volti sorridenti. Un bel prato verde. Il sole settembrino ha fatto da apripista al primo giorno di scuola a Santa Sofia, avviato come lo scorso anno nel campo da calcio dell’impianto sportivo ‘Gianni Brusati’, con mamme, papà e nonni che hanno potuto assistere dalla tribuna, proprio come se fosse una partita. A portare gli auguri il sindaco Daniele Valbonesi, affiancato dall'assessore Ilaria Marianini, dal parroco di Santa Sofia don Giordano e dalla dirigente scolastica Pierangela Izzi.

"La presenza è molto importante per la crescita e la didattica", ha rimarcato il primo cittadino, ricordando il rispetto delle regole anti-covid "per stare insieme in queste condizioni difficili. Speriamo di fare un anno completo in presenza". Tra gli auspici quello di "riprendere progetti che completano la didattica, come il lavoro fatto sulla raccolta differenziata ed i progetti sportivi. L'importante è che si torni a crescere e a discutere stando insieme, che è ciò che importa per la crescita del nostro paese".

E' già iniziato la settimana l'anno scolastico 2021-2022 per i bimbi santasofiesi degli asili nido, con 38 alunni iscritti. "Il mio più grande 'in bocca al lupo' va agli insegnanti, perchè se la dad è stata tosta per i ragazzi sicuramente lo è stato anche per i docenti", le parole dell'assessore Marianini, che ha concluso rivolgendosi ai bimbi: "Siate curiosi e studiate tanto, perchè è la conoscenza ciò che vi renderà liberi".

L'augurio di Fratto

"Sarà anche quest'anno un anno di sfide dentro e fuori il mondo della Scuola, a causa principalmente delle situazioni legate all'emergenza Coronavirus - ha rimarcato su Facebook il sindaco di Bertinoro e presidente della Provincia, Gabriele Antonio Fratto -. Come ci siamo detti nei saluti in questi giorni è importante conoscere il male ma ricordarsi di pensare al bene, alle cose belle che la vita ci offre anche nelle difficoltà. Abbiamo radici forti: siamo italiani e siamo bertinoresi e saremo sempre pronti a sostenere e vincere ogni situazione insieme all'Istituzione scolastica, rappresentata magistralmente dalla dirigente scolastica Gabriella Garoia che ringrazio per il prezioso lavoro sinergico che abbiamo fatto in questi anni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Santa Sofia il primo giorno di scuola è nel campo da calcio: "Siate curiosi, la conoscenza è ciò che vi renderà liberi"

ForlìToday è in caricamento