A Tredozio una lapide ricorda l’eccidio dei partigiani a Cà Morelli

Nei prossimi giorni verrà collocata nei pressi della chiesa di San Valentino (Tredozio) una lapide con pannello in ceramica realizzata dall’artista e fortemente voluta e commissionata da Enzo Corti

L’artista Idilio Galeotti realizza un’opera per ricordare l’eccidio dei partigiani a Cà Morelli. Nei prossimi giorni verrà collocata nei pressi della chiesa di San Valentino (Tredozio) una lapide con pannello in ceramica realizzata dall’artista e fortemente voluta e commissionata da Enzo Corti, nipote del partigiano e che sarà inaugurata durante le celebrazioni del 18 agosto prossimo.

"Sono orgoglioso, dice l’artista di contribuire a questo importante ricordo di resistenza partigiana, credo che dobbiamo ricordare sempre e rendere vivo il sacrificio di tanti ragazzi che ci hanno difeso dalla dittatura nazifascista - afferma Galeotti -. Oggi più che mai c’è bisogno di ricordare certi avvenimenti e farli diventare attraverso l’arte e il coinvolgimento degli studenti delle scuole momenti di vita contemporanea, nella quale i valori della resistenza, della libertà e della democrazia siano le basi fondanti per guardare con fiducia al futuro".

Il 20 gennaio del 1944, infatti, dopo uno scontro a fuoco a Ca' Morelli sopra Tredozio, furono uccisi, catturati o deportati. In tre caddero in combattimento (Vittorio Ciani, Domenico Graziani, Osvaldo Favelli). Per alcuni di loro il viaggio si fermò a Verona, dove furono fucilati il 4 aprile (Aldo Celli, Enzo Corti, Dino Ravaglioli, Giuseppe Callegati, Stanislavo Scherl, Felice Poutsek, Nello Bandini). Ai restanti invece toccò la deportazione nei campi di concentramento in Germania (Aldo Ragazzini, Adelmo Cosmi, Sante Cucchi, Delio Alpi, Vario Chiarini, Narciso Cucchi, Giacinto Fabbrini, Pietro Fabbri, Benedetto Calonici, Giovanni Fanunza, Giovanni Pozzato, Giuseppe Monti).

"L'Anpi Verona, l’Anpi di Forlì e di Modigliana e Tredozio, ci saranno, insieme alle autorità Istituzionali e alle tante persone che non vogliono dimenticare le lotte e sacrifici che tanti ragazzi partigiani hanno sostenuto a difesa della democrazia del nostro Paese", conclude Galeotti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina con la pistola e strattona la farmacista terrorizzata, arrestato nel giro di due giorni

  • L'auto sfreccia ad alta velocità, scatta l'inseguimento sulla via Emilia: alla guida c'era uno spacciatore

  • Travolge una passante nei pressi del centro commerciale e non si ferma. Trovata grazie alle telecamere di ultima generazione

  • Elezioni, i programmi a confronto in 7 domande uguali per 7 candidati: queste le loro priorità e proposte

  • Travolta sulle strisce in viale Roma: trasportata d'urgenza al Bufalini

  • In fuga a tutto gas sull'auto rubata: il lungo inseguimento finisce con lo schianto e l'arresto

Torna su
ForlìToday è in caricamento