rotate-mobile
Tentato omicidio / San Martino in Strada

Coltellate alla moglie e al cognato, svolta nelle indagini: il 40enne arrestato per tentato omicidio

Le indagini sono condotte dai Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Forlì, coordinati dal pubblico ministero Fabio Magnolo

E' scattato l'arresto per il quarantenne di nazionalità albanese che sabato pomeriggio ha accoltellato la moglie e il cognato a San Martino in Strada davanti ai figli della coppia. Le accuse per lo straniero sono di "duplice tentato omicidio" e "stalking". Le indagini sono condotte dai Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Forlì, coordinati dal pubblico ministero Fabio Magnolo: secondo quanto ricostruito dai militari, l'uomo, che si stava separando dalla donna, si era incontrato in un giardino della periferia della città per vedere i figli.

Durante l'incontro sarebbe nata una discussione, culminata con l'accoltellamento dell'ormai ex moglie e del fratello di lei con più fendenti. A quanto pare nelle disponibilità dell'uomo vi erano due coltelli da cucina. Dopo l'aggressione il quarantenne è fuggito, salvo poi costituirsi alla caserma dell'Arma di San Martino in Strada, mentre la donna e il fratello hanno raggiunto l'ospedale "Morgagni-Pierantoni" in auto, dove sono stati subito sottoposti ad un intervento chirurgico.

La donna, inizialmente ricoverata in Rianimazione in prognosi riservata, è stata trasferita nel reparto di Medicina d'Urgenza, dove si trova ricoverato anche il fratello. Per quest'ultimo la prognosi iniziale è di 33 giorni, con varie ferite al corpo, la più grave ad una mano destra, con uno dei fendenti che ha leso un tendine. Martedì mattina entrambi sono stati visitati dal medico incaricato dalla Procura, Donatella Fedeli, per chiarire l'entità delle lesioni. 

L'aggressore è stato inizialmente denunciato a piede libero con l'accusa di lesioni aggravate, poi la svolta alle indagini che ha portato all'arresto. Ora si trova in carcere. E' difeso dall'avvocato Wilmer Naldi. La moglie e il cognato sono assistiti dall'avvocato Filippo Poggi. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, il quarantenne era stato denunciato a fine giugno per maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale, accuse che hanno comportato l'applicazione del "Codice rosso". La donna, che nel frattempo aveva presentato richiesta di separazione, si era trasferita a casa del fratello. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coltellate alla moglie e al cognato, svolta nelle indagini: il 40enne arrestato per tentato omicidio

ForlìToday è in caricamento