menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Acquitrino vicino all'ospedale, "le precipitazioni non c'entrano"

"Durante il sopralluogo del 12 agosto scorso, cui ha fatto seguito la nostra segnalazione del 14 agosto, inviata agli uffici in indirizzo, era stata rilevata anche la presenza di un’area acquitrinosa"

"Durante il sopralluogo del 12 agosto scorso, cui ha fatto seguito la nostra segnalazione del 14 agosto, inviata agli uffici in indirizzo, era stata rilevata anche la presenza  di un’area acquitrinosa situata circa 200 metri a monte dello scarico segnalato. L’acquitrino, situato all’interno dell’argine, cioè nella zona golenale, era lungo circa 30 metri e largo circa 2 metri e, visto il perdurare dell’assenza di precipitazioni, risultava difficile motivarne la presenza".

Inizia così la nota del WWF di Forlì firmata da Alberto Conti, che segnala la presenza di un acquitrino nella zona dell'ospedale Morgagni Pierantoni, in cui sono stati rilevati scarichi fognari nel Fiume Montone. La nota è stata inviata al Sindaco Balzani, all’Assessore all’Ambiente del Comune di Forlì, all'ARPA Forlì-Cesena, all'ASL Forlì, al Corpo Forestale dello Stato e alla Procura della Repubblica.

In base al successivo sopralluogo effettuato il 07 settembre, dopo le abbondanti precipitazioni dei primi giorni del mese, "ci sembra si possa affermare  che l’area acquitrinosa è svincolata dall’andamento meteorologico dato che, contrariamente a quanto era logico aspettarsi, l’acqua occupa al momento una superficie minore rispetto a quanto riscontrato il 12 agosto scorso".

acquitrino-linea-rossa-2"La linea rossa indicata in fotografia origina e termina in corrispondenza di due cartelli dipinti di rosso piantati sull’argine, distanti uno dall’altro circa 300 metri. Esattamente fra questi due cartelli sono situati sia lo scarico segnalato il 14 agosto sia l’acquitrino oggetto della presente segnalazione. Sui cartelli non è riportata alcuna dicitura né indicazioni su chi li ha messi, l’unico elemento riscontrabile è che, a causa del dilavamento della vernice rossa con cui erano stati ricoperti, è possibile leggere “parcheggio riservato…”.

Si segnala quanto sopra - si conclude la lettera del WWF - affinché ciascun organo in indirizzo possa compiere gli accertamenti a lui demandati istituzionalmente ai sensi delle vigenti leggi per verificare l’origine e la composizione delle acque di detto acquitrino. La scrivente Associazione chiede riscontro alla segnalazione nei tempi e nei modi di cui all’art. 328 C.P. La presente richiesta è motivata dall’impatto ambientale conseguente alle problematiche suddette".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlimpopoli, lavori su via Tagliata, usare percorsi alternativi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento