rotate-mobile
Cronaca

Addio all'età di 90 anni all’ex agente della Polizia Stradale Mario Nocciolini: “Un maestro di vita”

Una vita trascorsa al servizio dei cittadini. I Romiti e l’Asaps piangono la scomparsa dell’ex agente della Polizia Stradale, Mario Nocciolini

Una vita trascorsa al servizio dei cittadini. I Romiti e l’Asaps piangono la scomparsa dell’ex agente della Polizia Stradale, Mario Nocciolini. Aveva 90 anni. Lo ricorda così il presidente dell’Asaps, Giordano Biserni: “Aveva ancora la generosità e una grandissima dose di empatia fanciullesca assolutamente ineguagliabili. Improvvisamente il suo cuore gentile e generoso ha deciso di fermarsi in un triste venerdì sera di aprile, dopo avergli fatto trascorrere una serena Pasqua con i suoi cari. Per descrivere Mario ci vorrebbero tante tante pagine. Con Mario noi dell’Asaps abbiamo condiviso tante gioie e qualche grande dolore. Come in tutte le famiglie, sì perché Mario era proprio parte della nostra famiglia”.

“Mario è quello che ancora fino all’estate scorsa  alle 8 di mattina apriva la sede dell’Asaps a Forlì e rispondeva alle prime telefonate in attesa dell’arrivo dei rinforzi in ufficio - prosegue Biserni -. In particolare il vice presidente Francio Corvino col quale viveva una sorta di simbiosi durata oltre 30 anni. Mario andava poi alla posta per vedere se c’erano lettere per l’associazione, non si è mai arreso all’idea che ormai la corrispondenza arrivava tutta via mail, procedura che Mario guardava con sospetto e indifferenza. Lui con i suoi occhi vispi e sempre innocenti si abbruniva  subito quando vedeva qualcosa che non andava, si commuoveva fino al pianto appena sapeva che qualche collega era caduto in servizio  o qualcuno di noi aveva qualche serio problema. L’aretino (perché Mario era nato a Lucignano) era la vera voce della più vera passione per quello che fa l’associazione,  non solo per la sicurezza stradale ma anche sul piano della solidarietà”.

Nocciolini aveva frequentato il primo corso della Specialità Polizia Stradale al Caps di Cesena nel lontano 1957. “Era l’epoca in cui l’agente Nocciolini arrivato alla Sezione di Forlì effettuava con i colleghi pattuglie nei turni notturni 19/01 e 01/07 anche in inverno in moto fino a Rimini, con le puntuali soste presso i fornai di cui gli agenti conoscevano l’esatta mappa lungo l’itinerario per non assiderare - ricorda Biserni -. Insomma la vera Polizia Stradale di un tempo fatta di tosti centauri che, riparati da una pelle di agnello sotto il giubbone, inforcavano sempre la moto e via andare (quelle moto che oggi si fatica a vedere invece anche in piena estate)”. Nel 1991 iniziò l’avventura in Asaps: ha insegnato “passione, generosità, gentilezza attaccamento alle divise della strada come pochi. È’ stato un vero Maestro di vita, quelli di un tempo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio all'età di 90 anni all’ex agente della Polizia Stradale Mario Nocciolini: “Un maestro di vita”

ForlìToday è in caricamento