Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Aeronautica Militare, da Forlì una scultura speciale per il presidente Mattarella: un'aquila turrita con materiali riciclati

La scultura è stata realizzata dal forlivese Remo Zoli - già autore del regalo mariano al Santo Padre – dipendente civile del Secondo Gruppo Manutenzione Autoveicoli dell’Aeronautica Militare di Via Solombrini

Lunedì il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto in udienza il Generale di Squadra Aerea Giovanni Fantuzzi ed una delegazione dell’Aeronautica Militare in occasione degli auguri per il 98esimo anniversario della costituzione come Forza Armata autonoma. In tale occasione il generale Fantuzzi ha consegnato al capo dello Stato una scultura realizzata dal forlivese Remo Zoli -  già autore del regalo mariano al Santo Padre – dipendente civile del Secondo Gruppo Manutenzione Autoveicoli dell’Aeronautica Militare di Via Solombrini.

Nel giorno dell’approvazione della mozione sulla cittadinanza onoraria all’ente forlivese, un altro momento istituzionale di grande rilevanza mediatica. Infatti durante l’udienza il presidente della Repubblica ha ringraziato l’Aeronautica Militare per il fondamentale apporto che la Forza Armata dà al Paese da 98 anni e in particolare in questo ultimo difficile anno. Il Generale Fantuzzi ha tracciato le direzioni in cui l’Aeronautica Militare sta indirizzando le sue potenzialità, tutte finalizzate a dare un contributo e un supporto sostanziale a tutto il Paese. Infine nel presentare l’opera di Remo Zoli, il Generale ha descritto come l’idea fosse quella di far prendere vita all’aquila turrita simbolo dell’Arma Azzurra che con i suoi artigli afferra il simbolo araldico e lo porta verso il velivolo Sva che cento anni fa effettuò la trasvolato a Roma-Tokyo.

L'opera, originata dalla lavorazione di recuperi metallici da aeromobili, motori e automezzi, opportunamente riciclati, battuti e levigati e intarsiati è stata realizzata artigianalmente da Zoli che ha così dato vita ad un'opera unica ed inimitabile. Zoli ha presenziato all’udienza e ha rappresentato con orgoglio di fronte al presidente della Repubblica la proverbiale operosità ed ingegno del popolo romagnolo e dell’Ente forlivese dell’Aeronautica Militare, proprio nel giorno del conferimento della Cittadinanza onoraria da parte del Comune di Forlì.

Il comandante del Secondo Gruppo, il tenente colonnello Luca Zorzan, durante la cerimonia di festeggiamento del 98esimo anniversario del 30 marzo, ha ringraziato Zoli "per l’impegno e il meraviglioso manufatto realizzato per un’occasione così importante e densa di significati spirituali. Zoli non è solo un affidabile e competente lavoratore, ma anche un uomo dotato di estro e creatività. Proprio il giorno del conferimento della cittadinanza onoraria al Secondo Gruppo di cui ringraziamo il Sindaco Gian Luca Zattini e tutto il Consiglio comunale di Forlì, questo momento deve essere visto come un importante punto di slancio per indirizzare le attività istituzionali dell’Ente verso un’ottica sempre più a supporto e al servizio del Paese". 

Nella stessa giornata è stato salutato il presidente uscente della Sezione di Forlì dell’Associazione Arma Aeronautica, Umberto Grani e dato il benvenuto al nuovo presidente eletto, l’avvocato Renato Cappelli e tre dipendenti civili che sono stati collocati in pensione, Emanuele Tedaldi, Alessandro Ravaioli e Giosuè Monti.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeronautica Militare, da Forlì una scultura speciale per il presidente Mattarella: un'aquila turrita con materiali riciclati

ForlìToday è in caricamento