Aeroporto, il Ridolfi torna sui radar di tutto il mondo: si parte con i voli commerciali

Dal 28 ottobre parte quindi la piena operatività dell’aeroporto e saranno possibili i voli commerciali.

Da mercoledì il "Ridolfi" di Forlì ritornerà sui monitor di tutti gli aeroporti del mondo. Giovedì scorso Enac ha infatti consegnato all’accountable manager Sandro Gasparrini, l’ordinanza che contiene il regolamento per la gestione dello scalo da parte di F.A. Dal 28 ottobre parte quindi la piena operatività dell’aeroporto e saranno possibili i voli commerciali. Per il taglio del nastro, in programma giovedì alle 11, sarà presente il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli. Durante l'evento (riservato soltanto alle istituazioni e non aperto al pubblico) interverranno anche il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini e il presidente di Enac Nicola Zaccheo. L'inaugurazione sarà trasmessa in diretta streaming sulla pagina Facebook e Instagram di F.A. e sarà curata da Pubblisole

Lo scalo, in realtà, viaggia già verso l'operatività, e dopo l'inaugurazione si prenderà un mese di tempo per mettere a punto la "macchina operativa", ma non senza voli. L'aeroporto, infatti, sarà per esempio aperto ai voli privati che potranno giungere con il ritorno dellla Formula 1 dopo 14 anni a Imola. "In termini finanziari - afferma Gasparrini -, sarebbe come dire che il titolo è stato quotato in borsa. Quanto vale? Alcuni sostengono almeno quattro volte il valore dell’investimento fatto. Comunque sia il suo reale valore, l’aeroporto dovrà dimostrarlo attraverso la sua operatività al servizio dell’intera Romagna. Da adesso, giorno dopo giorno, l’aeroporto dovrà guadagnarsi credibilità attraverso la qualità dei servizi che saprà fornire come gestione aziendale". Conclude Gasparrini: "Ormai la platea di coloro che attendono questa apertura è davvero lunga e anche l’economia del territorio la richiede. Il nostro impegno è quello di non tradire le attese”.

Voli di linea

Il primo volo di linea è fissato per martedì 1 dicembre. Il velivolo di Air Dolomiti decollerà da Monaco alle 17.50 di quel giorno, con atterraggio alle 19 a Forlì e decollo dal Ridolfi alle 19.40 ed arrivo a Monaco alle 20.50. Sarà il primo volo di linea regolare dopo l'ultimo che atterrò a Forlì, che fu il 30 marzo del 2013, arrivato dalla città rumena di Cluj. Uno stop di sette anni e mezzo. Intanto si organizza in Italia anche la compagnia greca Lumiwings, che servirà le rotte con l'Est Europa e la Grecia. Alla fiera TTG Travel Experience di Rimini l’accountable manager di Lumiwings, Dimitrios Kremiotis, ha esteso anche all'aeroporto di Trapani-Birgi la presenza della compagnia greca in Italia, confermando Forlì come base operativa.

Tra i collegamenti ci sarà, secondo quanto viene spiegato, anche la tratta Forlì-Trapani, quindi un collegamento tra la Romagna e la Sicilia occidentale. Lumiwings, compagnia privata, con licenza greca, fondata nel 2015, opererà dalla prossima estate, ma al TTG di Rimini si è parlato anche della possibilità di inserire qualche volo già nella stagione invernale 2020-2021. A Forlì nel frattempo si sta lavorando per presentare altre due compagnie aeree che hanno scelto il "Ridolfi" come base. Si potrebbero quindi affiancare, già dal 1 dicembre, altri voli per altre destinazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Chiude supermercato in corso della Repubblica, ma non si spegne la vetrina e restano i servizi ai residenti

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

  • La rabbia del titolare del ristorante: "Lo Stato mi nega il ristoro, io riapro"

Torna su
ForlìToday è in caricamento