Aeroporto, sottosegretario a Forlì: "Partito l'iter per i vigili del fuoco, si erano perse delle e-mail"

“La procedura per l'inserimento dell'aeroporto di Forlì negli scali della tabella A è partita”: ad annunciarlo all'unisono sono il sindaco Gian Luca Zattini e il sottosegretario del Ministero dell'Interno Stefano Candian

“La procedura per l'inserimento dell'aeroporto di Forlì negli scali della tabella A è partita”: ad annunciarlo all'unisono sono il sindaco Gian Luca Zattini e il sottosegretario del Ministero dell'Interno Stefano Candiani in un incontro in Comune a Forlì con le istituzioni locali, il sottosegretario forlivese Jacopo Morrone e la società di gestione FA Srl, animata dagli imprenditori Ettore Sansavini e Giuseppe Silvestrini.

Come è noto l'inserimento nella 'Tabella A' significa la qualifica di aeroporto di rilevanza nazionale, dove è quindi lo Stato a fornire il personale dei vigili del fuoco per il servizio anti-incendio. In un rimpallo tra Ministero dell'Interno e Ministero delle Infrastrutture, tuttavia, questa qualifica non è ancora arrivata e non è prevista di conseguenza la dotazione dei pompieri, che FA dovrebbe pagarsi da sola, per un costo di circa tre milioni di euro l'anno, se volesse partire con l'operatività dello scalo. “E' una società formata da due imprenditori che, oltre a guardare giustamente ai loro affari, amano la propria città e in questa vicenda ci mettono anche la faccia e non solo il portafogli”, commenta Zattini.

Candiani spiega che il Ministero dell'Interno, che doveva emanare l'atto che avrebbe permesso la ripartenza dello scalo di Forlì “è quello che deve chiudere la porta per ultimo, soggiacendo alla volontà di Enac e Ministero delle Infrastrutture”. Candiani conferma che “è iniziata la procedura per l'inserimento di Forlì nella Tabella A”. Quindi attacca il Ministero delle Infrastrutture: “Se ci fosse stata una gestione meno dispersiva e meno approssimazione avremmo fatto prima e più volentieri, se il Ministero delle Infrastrutture non si fosse perso delle mail”. Candiani, infatti, parla di “dati correttamente forniti dalla società di gestione ad Enac”, ma inoltrati “a indirizzi pec inesistenti”. Ora tuttavia, il problema non si porrebbe più, perché l'istanza è ora arrivata da tutte le parti in causa “anche i gestori mi hanno fornito copia cartacea dei dati necessari, manca solo la richiesta del parroco”, scherza Candiani.

Il prossimo step sarà un incontro tecnico in cui “dovremo capire i flussi e gli aeromobili previsti per mettere a punto il servizio anti-incendio, il personale non sarà distaccato da altri comandi dei vigili del fuoco anche perché parliamo di personale formato ad hoc”. Quando si concluderà l'iter? Candiano fa intendere la fine del 2019 per la firma di quello che tecnicamente viene definito “un decreto interministeriale”.

Dietro la dizione di decreto interministeriale, tuttavia, c'è un atto che – al termine di un iter tecnico – dovrà essere firmato dal Ministro dell'Interno Matteo Salvini (Lega) e dal suo omologo delle Infrastrutture Danilo Toninelli (M5S). Insomma al termine dell'iter né l'uno né l'altro potrebbero essere ministri nel loro pieno potere politico, data l'aria di crisi di governo che tira. Insomma, il tutto si potrebbe infine arenare nell'ennesima tempesta pre-elettorale. Su questo risponde Candiani: “Mi rendo conto, ma ognuno faccia la sua parte. Io rispondo per la mia parte politica, gli altri si prenderanno le loro responsabilità”.

Non apre nessun fronte di polemica Giuseppe Silvestrini, che in autunno sognava di poter riaprire l'aeroporto e che se va tutto bene potrà pensare di girare la chiave dell'aerostazione la prossima primavera: “L'incontro è stato tranquillo e sereno, siamo arrivati ad una conclusione. Ringrazio il sottosegretario che è venuto a Forlì il 9 di agosto e ha impostato positivamente il percorso. Ora starà a noi fare un cronoprogramma tecnico”. 

Potrebbe interessarti

  • Sembrano sani, ma non è vero: ecco svelati 7 alimenti da evitare per la dieta

  • Smettere di fumare: come affrontare la dipendenza senza ricaderci

  • Dalla G alla A: come migliorare la classe energetica di casa

I più letti della settimana

  • Tragedia di ritorno dal mare causata da un colpo di sonno: ventenne muore in autostrada

  • Tragedia nella notte in A14: tra i due morti anche una forlivese

  • Mezzanotte di paura, nuova scossa di terremoto nel forlivese

  • La vedova di Bovolenta rivela: "Ho ritrovato l’amore. La vita regala sorprese bellissime"

  • Investimento mortale sulla linea Adriatica: ritardi fino a 3 ore e nove treni cancellati

  • Trema la terra: doppia scossa di terremoto, in tanti lanciano l'allarme sui social

Torna su
ForlìToday è in caricamento