menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aeroporto, il sindaco: "Riapertura unica strada, non esiste un piano B"

Sull'aeroporto di Forlì non esiste alcun “piano B” se non la riattivazione dei voli. Lo ha chiarito il sindaco di Forlì Davide Drei in Consiglio Comunale martedì pomeriggio

Sull'aeroporto di Forlì non esiste alcun “piano B” se non la riattivazione dei voli. Lo ha chiarito il sindaco di Forlì Davide Drei in Consiglio Comunale martedì pomeriggio, spiegando che “altri usi eventuali diversi dai voli non sono all'ordine del giorno”. Continua il sindaco: “La struttura da decenni è destinataria di investimenti e deve essere rimessa nella rete delle infrastrutture aeroportuali della nostra regione. Stiamo lavorando alla revoca della concessione e per attivare un nuovo bando per chi, come privato, si candidi alla gestione. La partecipazione in questo caso è con investimenti finanziari, per individuare un soggetto in grado di rilanciare la struttura”.

Drei ha risposto così al question time del Movimento 5 Stelle che per bocca del consigliere Simone Benini ha chiesto un processo partecipativo della cittadinanza sugli eventuali usi alternativi dello scalo. Per il Movimento 5 Stelle l'aeroporto è il benvenuto solo se “sia autosufficiente economicamente e gestito da privati, a costo zero per il Comune”. Il M5S, inoltre, vede bene “la regia del Marconi sugli aeroporto regionali, sul modello degli aeroporto veneti”. Per Drei però, un processo partecipativo della popolazione rischia di generare “aspettative che poi di di fatto forse non sarebbero soddisfatte in quanto “il titolare del bene è un ente governativo e non il Comune ed è con esso che bisogna fare i conti”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento