rotate-mobile
Cronaca

Aeroporto, nulla di fatto per il Ridolfi. Enac: "Se ne riparlerà da lunedì"

Prova a ostentare serenita' uno dei soci minoritari di Halcombe, Armande De Girolamo della Lotras che gestisce lo scalo merci di Villa Selva. Con in mano il 5% di Air Romagna

Nulla di fatto per il Ridolfi. Venerdì scadeva infatti la deadline, gia' prorogata, fissata da Enac per i lavori necessari alla riapertura dell'aeroporto di Forli'. Ma, come ha sottolineato il presidente dell'Ente del volo, Vito Riggio, "non ho ricevuto nessuna notizia, se ne riparlera' da lunedì". E infatti potrebbe essere in programma la prossima settimana un incontro a Roma con l'imprenditore americano Robert Halcombe che detiene il 92% di Air Romagna, la societa' che gestisce la pista, per fare il punto.

Prova a ostentare serenita' uno dei soci minoritari di Halcombe, Armande De Girolamo della Lotras che gestisce lo scalo merci di Villa Selva. Con in mano il 5% di Air Romagna. "Non ho avuto aggiornamenti e non ho avuto modo di incontrare recentemente Halcombe che gestisce la partita in prima persona", resta decisamente abbottonato De Girolamo. D'altronde l'obiettivo e' quello di non compromettere ulteriormente un percorso gia' con parecchi ostacoli. Sia che Halcombe mantenga i suoi impegni, sia che opti per vendere le sue quote.

"Qualunque dichiarazione o entrata a gamba tesa non andrebbe nella direzione di risolvere il problema", conferma. Insomma fare riaprire lo scalo e' l'obiettivo principe per cui De Girolamo non vuole in alcun modo contribuire a spegnere quel barlume di speranza ancora acceso. Comunque, garantisce, all'interno dell'aerostazione "qualcosa si sta facendo e ci sono contatti con Enac. Certo da soci di minoranza possiamo fare ben poco- conclude- ma c'e' l'attenzione massima per una soluzione positiva e per non pregiudicare altre ipotesi".

MOVIMENTO 5 STELLE - Attacca invece il Movimento 5 Stelle attraverso i consiglieri regionali Andrea Bertani e Raffella Sensoli: "La prospettiva della riapertura o, semplicemente, di un piano di utilizzo si e' allontanata ancora di piu'". Da mesi il Movimento non ha fiducia in Halcombe, "alle sue promesse non segue nessuna attivita'". "Non e' partito nulla. Regione, Comune, Enac hanno atteso per mesi", attaccano Bertani e Sensoli, "facendo poco anche per i lavoratori, e "si parla di possibile ulteriore proroga, per fare cosa non si sa". Da qui la richiesta che "la Regione, nel suo ruolo di programmazione, proponga al ministero delle Infrastrutture, al Comune, alla comunita' locale un incontro immediato per stabilire cosa fare del Ridolfi e della aeroportualita' in Romagna, e che vengano immediatamente attivati gli impegni per il reinserimento di chi ha perso il lavoro".

(agenzia Dire)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto, nulla di fatto per il Ridolfi. Enac: "Se ne riparlerà da lunedì"

ForlìToday è in caricamento